Bonus 500 euro: è destinato ai docenti a tempo indeterminato delle scuole statali, esclusi i docenti delle paritarie

Francesca – Gentilissimi, grazie innanzitutto per tutto il lavoro che fate cercando di donarci chiarezza in questo contesto complesso.
Volevo chiedere informazioni riguardo il bonus per gli insegnanti. Io insegnante a tempo indeterminato presso una scuola dell’infanzia paritaria. C’è la possibilità di poter usufruire di tale bonus? Grazie per l’attenzione. Cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Francesca,

il bonus di 500 euro è riservato ai docenti a tempo indeterminato delle scuole statali di ogni ordine e grado e, come abbiamo chiarito nel nostro articolo, sono esclusi i precari e i docenti delle scuole paritarie.

Le indicazioni sono fornite dal MIUR nella piattaforma ministeriale Carta del Docente, dove sono state pubblicate una serie di FaQ esplicative e quella che ti interessa è la n.3 che fa riferimento a quanto stabilito nell’art.3 del  DPCM 28 novembre 2016 

3. Chi può beneficiare della Carta del Docente ?

La Carta è assegnata ai docenti a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’art. 514 del Dlgs.16/04/94, n.297,e successive modificazioni, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari. La Carta non è più fruibile all’atto della cessazione dal servizio. Nel caso in cui il docente sia stato sospeso per motivi disciplinari è vietato l’utilizzo della Carta

I beneficiari sono, quindi, i docenti di ruolo delle scuole statali, nominati esplicitamente nella normativa, escludendo in tal modo i docenti assunti, anche a tempo indeterminato, nelle scuole non statali.

 

 

ads ads