Bonus 500 euro: i docenti precari non ne hanno diritto

Anna – Sono iscritta in terza fascia d’istituto, ma quest’anno ho avuto una supplenza al 31 agosto.
Ho diritto alla Carta docente?
A settembre mi sono iscritta ad un Master per il quale ho pagato solo la prima rata: volevo quindi sapere se potevo saldare con la Carta docente.
Grazie per le preziose risposte presenti nella rubrica!


Giovanna Onnis – Gentilissima Anna ,

la risposta al tuo quesito è negativa.

Il bonus di 500 euro viene assegnato a tutti i docenti a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado, ma non spetta ai docenti precari che non sono citati nella normativa.

Nell’art.3 comma 1 del DPCM/2016, avente come oggetto i beneficiari del bonus, viene stabilito, infatti,  quanto segue:

“La Carta e’ assegnata ai docenti di ruolo a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’articolo 514 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari”

Nel succitato articolo non vengono presi in considerazione i docenti precari che risultano, quindi, esclusi dalla possibilità di usufruire del bonus

ads ads