Inclusione scolastica e PEI : è sempre richiesta la firma dei genitori?

Elisabetta – È possibile capire quali saranno le modifiche in materia di disabilità per i bambini speciali, a partire da gennaio 2019? È vero che non sono più necessarie le firme dei genitori sul PEI? A me sembra molto strano questo. Significherebbe tornare indietro! Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Elisabetta,

il PEI (Piano Educativo Individualizzato) rappresenta sempre, anche alla luce della recente normativa (Decreto legislativo n.66/2017), lo strumento indispensabile per l’attuazione dell’inclusione scolastica per gli alunni con disabilità.

Come esplicitato nell’art.7 comma 2 lettera a) del succitato decreto, il PEI e’ elaborato e approvato dai docenti contitolari o dal consiglio di classe, con la partecipazione dei genitori o dei soggetti che ne esercitano la responsabilità, delle figure professionali specifiche interne ed esterne all’istituzione scolastica che interagiscono con la classe e con lo studente con disabilità nonché con il supporto dell’unita’ di valutazione multidisciplinare.

Si tratta, quindi, di un documento predisposto in equipe da docenti, genitori e  operatori socio-sanitari che seguono lo studente e come tale deve essere condiviso, approvato e quindi firmato da tutti i soggetti coinvolti, genitori compresi

 

ads ads