Trasferimento e passaggio di cattedra: quale movimento prevale per docente che presenta ambedue le domande?

J.R. – Sono un docente e vorrei chiedere trasferimento interprovinciale nella mia classe di insegnamento ed in un’altra in cui sono abilitato (entrambe appartengono allo stesso ordine di scuola). Il sistema analizzerà una preferenza e osserverà se esiste un posto libero in una delle due classi di insegnamento, oppure scandisce tutte le preferenze per una classe di insegnamento e poi ripete il procedimento per l’altro insegnamento? Grazie

Docente soprannumeraria: domanda di trasferimento volontaria o condizionata?

Eleonora – In previsione delle domande di mobilità mi pongo alcuni quesiti. Sono titolare su scuola per una COE ed è probabile che possa perdere due ore proprio sulla scuola di titolarità. Vi chiedo: è più conveniente che chieda di mia iniziativa trasferimento oppure aspettare, eventualmente, di presentare domanda in quanto perdente posto? Grazie

Utilizzazione sul sostegno per docente titolare su materia: chiarimenti su preferenze esprimibili

Carlotta – Sono un’insegnante di scuola secondaria di primo grado sulla cattedra A-25 (lingua francese) nella città dove abito. Sono in possesso del titolo di specializzazione per il sostegno e per l’anno prossimo vorrei chiedere l’utilizzo sul sostegno. Vorrei sapere se nella domanda si possono scegliere le scuole in cui poter fare sostegno e, in questo caso, escludere quella in cui sono titolare di materia, o, se in qualche modo, sono obbligata ad andare lì , nel caso in cui ci fosse disponibilità. Vi ringrazio per la risposta che mi potrete dare

Trasferimento volontario: può essere disposto solo per una delle preferenze espresse nella domanda

Manuela – Lavoro come titolare di cattedra da 18 anni a Rho, ma vorrei chiedere il trasferimento a Milano per la stessa classe di concorso e vorrei trasferirmi solo se ci fosse posto in una tra le scuole che ho individuato, altrimenti preferisco restare nella mia: posso scegliere solo fino a 5 scuole? Se non ci fosse posto in una tra queste cinque mi inserirebbero comunque in un altro ambito e sarei obbligata a spostarmi? Grazie di cuore per la vostra collaborazione

Vincolo quinquennale sul sostegno: i cinque anni devono essere continuativi per lo stesso ordine o grado di istruzione

F.M. – Sono un’insegnante immessa in ruolo nel sostegno nel a.s. 2007/2008; nell’a.s. 2008/2009 immessa in ruolo nella classe di concorso arte ed immagine fino all’a.s. 2013/2014. Sono passata nel sostegno nel 2014/2015 e svolgo tuttora servizio nel sostegno. Mi chiedevo, avendo svolto cinque anni nel sostegno compreso il 2007/2008 posso presentare domanda di passaggio di cattedra; in sostanza ho assolto l’obbligo del vincolo quinquennale anche se non in modo continuato, ma sempre di ruolo? Cordiale saluti

Mobilità 2018/19: confermato il contratto 2017/18, compresa la deroga al vincolo triennale nella provincia di immissione in ruolo

Filomena  – Sono entrata in ruolo quest’anno con titolarità su ambito di una provincia diversa da quella in cui risiedo. Per l’anno scolastico 2018/19 potrò fare domanda di trasferimento interprovinciale sia su scuola che su ambito, non essendo ancora decorsi i tre anni dal mio accesso al ruolo? Grazie.

Domanda di trasferimento: si possono esprimere 15 preferenze complessive tra provinciali e interprovinciali

Franco – Sono un docente di sostegno che ha 64 anni, diciamo che ancora 3 anni di lavoro.
Per la domanda di trasferimento, leggendo le vostre risposte sul sito Orizzonte scuola, ho capito che  si possono scegliere 15 province e si possono scegliere 5 scuole.
Vorrei sapere se posso scegliere una scuola per provincia fino a 5 e le altre 10 in ambiti di province diverse. Posso farlo?
Dovrei rispondere alla chiamata dei Dirigenti Scolastici oppure scegliendo la scuola mi assegna l’Ufficio territoriale competente? In altre parole se scelgo la mobilità su scuola, a chi devo inviare il mio curriculum, al Dirigente scolastico  oppure all’Ufficio scolastico provinciale? Grazie

Domanda di trasferimento: il docente non può scegliere tra cattedra di diritto o di potenziamento

Francesca – Sono un insegnante di sostegno a tempo indeterminato, vorrei chiedere trasferimento  nella mia stessa scuola su cattedra di potenziamento ( ambito motorio)
Nel caso di trasferimento su potenziamento cosa mi succederà allo scadere del prossimo anno quando scadranno I tre anni di potenziamento? Verrò automaticamente confermata  o cosa mi succederà nel caso non venga  riconfermata la cattedra di potenziamento?

Docente rientrato dall’insegnamento all’estero nel corrente anno scolastico: può chiedere trasferimento per 2018/19?

E. M. – Gentilissimi, a settembre sono rientrata in ruolo dopo una docenza all’estero e ho ottenuto titolarità su cattedra. Posso chiedere trasferimento ed esprimere solo la preferenza delle scuole e in particolare una scuola dello stesso comune? Sono docente di secondaria primo grado con 18 anni di ruolo. Grazie mille per il vostro supporto prezioso.

Docente soprannumerario: con domanda condizionata ha il diritto a rientrare con precedenza nella scuola di ex-titolarità

Silvia – Sono un’insegnante titolare di lingua francese con 10 ore  in una scuola media dove la titolare ne ha 18 e andrà in pensione nel 2019. Purtroppo pare che le ore l’anno prossimo diventeranno solo 6 per me in quanto c’è una diminuzione di classi (ne escono 5 e ne entrano 3). Ti vorrei chiedere, mantengo lo stesso la titolarità con 6 ore? Ho diritto a tornare anche se divento perdente posto quando si libererà la cattedra? Visto che quest’anno ho 3 sedi e mi trovo malissimo, l’anno prossimo posso fare domanda di utilizzazione su sostegno per avere una sola sede? Grazie

Trasferimento su scuola: il docente che lo ottiene per 2018/19 potrà chiederlo di nuovo per l’anno successivo?

Alessandro – Vorrei chiedere il trasferimento su materia (da sostegno) indicando esclusivamente le 5 scuole e non l’ambito. Laddove dovessi ottenere il trasferimento su una delle scuole richieste, potrei presentare dopo un solo anno (quindi per l’a.s. 2019/2020) un trasferimento interprovinciale? Dalle vostre risposte mi sembra di capire che il vincolo triennale varrà esclusivamente per i docenti che otterranno il trasferimento in valenza del nuovo contratto di mobilità (quindi per quelli che ottengono il trasferimento su scuola nell’a.s. 2019/2020) e non per quelli che lo ottengono per l’anno 2018/2019 (che fruiscono delle vecchie regole…) Ho interpretato bene? Grazie

Trasferimento su una cattedra orario esterna: se il movimento è volontario il docente deve fare esplicita richiesta

Concetta– Sono una docente di ruolo di lingua Francese, titolare su scuola secondaria di II grado e utilizzata su COE nell’Istituto di precedente titolarità. Per l’anno scolastico 2018/19 vorrei fare ancora  domanda di trasferimento per la scuola dove sono utilizzata attualmente, ma chiedendo solo COI, pur sapendo che nell’istituto  ci saranno   solo 15 h di Francese, ( le eventuali 3 ore per il completamento potrebbero essere in un comune  dello stesso ambito territoriale, ma difficilmente raggiungibile perché a 50 Km e non bene collegato). Quali saranno le possibilità  di ottenere il trasferimento su COI e cioè  con  le 3 ore per il completamento nello stesso istituto? Grazie

Mobilità verso un Istituto Comprensivo: si deve indicare il codice meccanografico unificato e non si può esprimere preferenza per il singolo plesso

Annalisa – Sono una docente di scuola primaria. Vorrei fare domanda di trasferimento per il prossimo anno.
Ho un dubbio però. Nell’ambito che mi interessa le scuole sono state abbinate in istituti comprensivi, a me interessa una scuola nell’IC 2, ma l’altra scuola sempre nello stesso istituto comprensivo mi risulta scomoda. Posso chiedere nello specifico quella singola scuola che mi interessa o sono obbligata a mettere l’IC con entrambe le scuole?
l’IC si trova nella provincia in cui sono titolare, quindi ho la precedenza rispetto ai trasferimenti interprovinciali? Grazie per la disponibilità

Graduatoria interna di istituto: sono inseriti sia i docenti titolari nella scuola che i docenti con incarico triennale

Elisabetta – Sono una docente di Scienze motorie  nella scuola secondaria di primo grado, entrata in ruolo in fase A nel 2015. Dopo l anno di prova, ho ottenuto la titolarità su scuola dove ho preso servizio dal 1 settembre 2016. Insieme a me,  è  arrivata con il potenziamento di scienze motorie una collega che era entrata di ruolo anche lei nel 2015 , ma in fase C. Nella graduatoria interna  io risulto ultima poiché lei ha più punti di servizio di me. Attualmente la scuola ha avuto un calo di iscrizione, per cui per il prossimo anno scolastico ci sarà una riduzione di classi.  Vorrei sapere chi  tra le due sarà perdente posto . Il fatto di essere entrata su titolarità di scuola, può valere qualcosa rispetto a chi è  entrato sul potenziamento?  Ringrazio per la vostra disponibilità.  Cordiali saluti.

Mobilità su altro grado di istruzione senza modificare la titolarità: quale movimento si può chiedere?

E.S. – Sono una docente a tempo indeterminato presso la scuola secondaria di primo grado nella classe di concorso A022. Sono abilitata e ho vinto il concorso a cattedra anche per la classe di concorso A012, ovvero lettere per la scuola secondaria di secondo grado. Sono una docente titolare su cattedra. L’anno prossimo vorrei chiedere il passaggio sulla classe di concorso delle scuole superiori ma non vorrei perdere la mia titolarità alla scuola media dove attualmente insegno. Che tipo di domanda devo fare: utilizzazione, assegnazione provvisoria o mobilità? Qual è la differenza?

Trasferimento interprovinciale: unica domanda per chiedere sia sostegno che posto comune

Carmela – Sono una docente di scuola primaria su posto sostegno, quest’ anno, per avere maggiori possibilità di rientro nella provincia di residenza, vorrei presentare oltre alla domanda di trasferimento  interprovinciale anche quella di passaggio su posto comune. In questo caso trattasi di passaggio di cattedra , giusto, non di ruolo? La domanda che dovrò compilare sarà unica? Nel caso in cui entrambe le domande andassero a buon fine, posso scegliere?

Cattedra di diritto e cattedra di potenziamento: l’assegnazione spetta al Dirigente scolastico

Stefania – Nell’istituto dove sono di ruolo nel sostegno c’è un posto di musica che si potrebbe liberare per un pensionamento. Contemporaneamente quest’anno, con il potenziamento, è arrivato un collega di musica. Se chiedessi il trasferimento da sostegno a musica nel mio istituto (per il posto che si libera per pensionamento) avrei la precedenza sul collega entrato in ruolo quest’anno sul potenziamento? O sarebbe lui a precedermi? Grazie se vorrete accordarmi questa ulteriore consulenza.

Incarico triennale per docente titolare su ambito: quante volte può essere rinnovato?

Federica  – Sono titolare su ambito con incarico triennale, entrata in ruolo su potenziamento.
Sto lavorando con passione e grandi soddisfazioni in una scuola che però non posso esprimere nella domanda di trasferimento volontaria su scuola ma è la scuola dove vorrei continuare a lavorare anche nei prossimi anni. Ho bisogno di porvi delle domande.

Graduatoria interna di istituto: non può essere valutato il titolo di specializzazione sul sostegno

Sonia –  Oggi nel mio IC hanno messo all’albo le graduatorie interne per  la scuola dell’infanzia dove io lavoro…la segretaria che si occupa di ciò mi ha tolto i 5 punti di titoli generali riguardanti i corsi di specializzazione post laurea, nei quali io avevo inserito la specializzazione per l’insegnamento a bambini con handicap (ho lavorato 7 anni come insegnante di sostegno ora sono sul posto comune)…titolo preso durante il mio percorso di studi in scienze della formazione primaria indirizzo infanzia. La segreteria sostiene che il mio titolo di specializzazione non deve essere conteggiato…io sostengo di si…che fare?? Grazie mille