Bonus 500 euro: le somme non spese dell’a.s. 2016/17 saranno disponibili entro fine ottobre

Sono una docente a tempo indeterminato, per varie difficoltà l’anno scorso, a.s.  2016/2017, non ho generato il relativo buono della carta docente. Vorrei sapere se è ancora possibile generarlo e spenderlo. Al momento ho trovato solo il buono 2017/2018. E’ possibile che lo rendano generabile quando caricheranno le cifre non spese dei buoni regolarmente generati entro il 31/08/2017 ? Esiste un ufficio al Miur a cui rivolgermi? Grazie.

Art. 36: docente di ruolo può accettare supplenza solo nella scuola, non in altri comparti

Tarcisio – buongiorno, sono docente di strumento musicale di scuola secondaria di primo grado… con contratto di lavoro a tempo indeterminato in servizio presso X… essendo lo stesso inserito in apposita graduatoria per il conferimento di incarichi di lavoro a tempo determinato (legge nazionale 138/2013) nel comparto afam (oramai ex comparto)… con la presente.. in virtù della nuova divisione dei comparti da 12 a 4…  rientrando la scuola  nel nuovo comparto della conoscenza/aprile 2016(istruzione.. università.. scuola.. afam..).. chiedo: -possibilità di utilizzare l art. 36 del ccnl che prevede l impiego del docente per un massimo di 3 anni a tempo determinato nello stesso comparto scuola… ma visto che ora lo stesso comparto scuola non esiste più… è possibile usare tale art per un ordine e grado superiore all interno dello stesso comparto (quindi comparto della conoscenza) … a tal riguardo.. nello specifico.. un contratto a tempo determinato nelle istituzioni afam ovvero nei conservatori? se possibile… gradirei una delucidazione in merito…grazie. 

Supplenze ATA: quando si può lasciare un incarico come Collaboratore Scolastico per uno da Assistente Amministrativo

 

Lara – Gentilissimi, sono attualmente iscritta nella Ia fascia delle graduatorie ATA come CS, e in III fascia come AA e AT. Volevo chiedervi chiarimenti in merito alla possibilità di rinunciare a una supplenza in qualità di collaboratore per un’altra come amministrativo, trattandosi di un profilo superiore. È possibile? O dipende solo dalla data di termine del contratto? Grazie,

Supplenze da Graduatorie di istituto: assenza equivale a rinuncia, se spetta l’incarico

Rosa – Non ho ben capito se ci sono conseguenze nel non presentarsi ad una convocazione…non prenderò l’incarico, questo è ovvio, ma rischio che la mia assenza venga registrata come rifiuto portandomi conseguenze? O semplicemente scorrono la graduatoria senza conseguenze per gli assenti? Grazie

Graduatorie III FASCIA ATA: la valutazione del titolo ITS

Jacopo – Buongiorno, dopo il diploma di maturità tecnica agraria ho conseguito il diploma ITS, rilasciato dal MIUR e corrispondente al 5° livello EQF, come Tecnico Superiore per l’Efficienza Energetica ( corso biennale frequentato presso la Fondazione Istruzione Tecnica Superiore per l’ Efficienza Energetica di Fabriano (AN), ospitata dall’ITIS “A. Merloni” in collaborazione con aziende ed Università di Camerino ).

Graduatorie III fascia ATA: la valutazione dell’ECDL

Marco – “Gli attestati concernenti la conoscenza di competenze di base o avanzate non possono non essere considerati come “attestati di addestramento professionale” e come tale trovare collo azione, solo ai fini della valutazione, nel punto 4 della tabella A/1 allegata al presente decreto per il profilo di assistente amministrativo.” Alla luce di questa nota inserita nel Bando n. 640 del 30 agosto 2017 si può considerare l’ecdl come attestato concernente la conoscenza di competenze di base o avanzate e quindi come tale trovare valutazione al punto 4 della tabella A1 allegata al bando?

Graduatorie di istituto: Palermo ha pubblicato il 21 agosto

Gentile Redazione Nel caos delle pubblicazioni non riesco a capire se la scuola Ernesto Basile di Palermo ha già pubblicato. Piu precisamente mi sembra che il colore sia sempre stato verde e che quindi non abbiamo mai avuto modo di potere consultare e di conseguenza fare reclamo! Solo da oggi è stato possibile visionare la terza fascia  Potete aiutarmi a capire meglio?? Cordialmente

Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie personale ATA: i requisiti

Diego – Sono un collaboratore scolastico ho preso ruolo dal 1 settembre 2016 mi hanno assegnato una sede d’ufficio. Posso fare assegnazione oppure utilizzazione ? ho la mamma invalida grave la assisto io ho la 104 per lei per poter fare l’assegnazione provvisoria deve risiedere con mè? abita nella stessa casa solo ci sono due numeri civici è questo il dubbio che ho. Grazie

ATA: il diritto delle ferie dopo aspettativa art. 59, requisiti pensionistici e inserimento nelle graduatorie permanenti

Adele – Sono un cs di RO da 30 anni, appartengo alla 3 fascia come AA e ho lavorato in questo ruolo per 24 mesi, cosa si deve fare per il passaggio in 1 fascia come AA? E poi, ho un totale di servizio di anni 36 circa, tra AA e cs, ho un età anagrafica di 58 anni, quando posso andare in pensione? E ultima domanda, quest’anno faccio l’AA fino a termine delle lezioni, quindi 30 giugno, mi sono portata dall’altra scuola 9 gg. di ferie non usufruite, ma la scuola attuale non me le ha concesse, le perdo? Grazie della pazienza e resto in attesa di risposte. Cordialmente.

Di ruolo alla primaria per insegnare inglese, ma non ha il titolo

Mia moglie e’ vincitrice di concorso 2016. Il 7 Agosto ha firmato l’immissione in ruolo, lo ha fatto scegliendo Inglese per avere un ambito vicino alla residenza. Lei ha diploma magistrale (oltre a Laurea in Psicologia che pero’ non ha valore per insegnare) e non ha abilitazione all’Inglese. Come funziona? Al momento della firma nob le hanno chiesto niente sull’abilitazione, poteva accettare il posto? Grazie mille

Una cattedra contesa tra mobilità e ruoli

Rosella – Volevo sapere in una cattedra in organico su liceo artistico design moda e costume, precede il trasferimento da fuori provincia ( negata e poi chiesta assegnazione provvisoria) o nomina GAE? ( un solo docente nella GAE per la disciplina); non è possibile che un GaE preceda un trasferimento, con anni di servizio alle spalle!

No assegnazione provvisoria per docenti assunti da 1° settembre 2017

Valentina – La questione che volevo sottoporvi è questa: se nel corso delle operazioni di immissione in ruolo nella scuola secondaria di secondo grado mi trovassi costretta ad accettare un ambito molto distante da casa, dato che ho un bimbo di un anno e mezzo, posso sperare in un cambiamento di sede dopo l’accettazione, ovvero richiedere un’assegnazione provvisoria? E come devo procedeeere, eventualmente? E ancora, l’anno successivo, sarei destinata nuovamente alla scuola di partenza? Spero di essere stata chiara,  Distinti saluti