Anno di prova: deve essere svolto in base a quanto prevede la legge 107 e il DM 850/2015

M.T. – Buongiorno gentile redazione, sono docente scuola secondaria di II grado immessa in ruolo grazie alla legge 107 ma che non ha ancora fatto l’annodi prova a causa di aspettative e congedi per assistenza disabile grave. L’anno scolastico prossimo 2018/2019 l’anno di prova sarà sempre in base alla normativa della legge 107 o in base a nuova normativa ? Grazie mille per il chiarimento.

Maternità. Allattamento e congedo in anno di prova

Anna – Gentile redazione di orizzonte scuola,  sono una docente a tempo indeterminato di scuola secondaria superiore. Il 1 settembre 2017 sono entrata in ruolo. Sono in gravidanza:  dall’11 settembre al 4 ottobre, sono stata in maternità anticipata per via di un distacco placentare. Dal 4 ottobre in poi sono in maternità obbligatoria. Considerando che la data presunta del parto è il 4 dicembre, quando dovrei rientrare a scuola? Ho diritto a qualche altro mese per l’allattamento? L’anno di prova è rimandato? Grazie per ogni eventuale chiarimento in merito.

Passaggio di ruolo. Prova e formazione

Isabella  – Buongiorno, mi chiamo Isabella. Nel 2014 sono entrata in ruolo alla scuola dell’infanzia e ho espletato l’anno di prova e formazione. L’anno scorso ho chiesto il passaggio di ruolo alla scuola primaria, e da settembre 2017 ho preso servizio nel nuovo ruolo. Da quello che so, devo ripetere l’anno di prova. Ma anche quello di formazione? Nel senso…mi spettano ancora le 50 ore di formazione o é sufficiente il lavoro di tutoring con uda finale? Saluto cordialmente in attesa di un vostra gentile risposta.

Ripetizione anno di prova

Docente – Ho insegnato di ruolo alla primaria dal 2000 al 2004. Per motivi personali ho dovuto licenziarmi. Ho vinto concorso 2016. Ho il ruolo su posto comune in una scuola di Milano sempre scuola primaria. Dopo la comunicazione di giovedì 28 settembre della USP Lombardia ho avvisato che non devo fare l anno di prova.  E così?  Grazie.  Cordiali saluti.

Anno di prova e part time

Angela – Buongiorno,  avrei bisogno delle vostre utili informazioni. Vorrei sapere se e’ confermato anche per questo anno scolastico è confermato che si possa svolgere l’anno di prova in  part-time  e se mi potete indicare dei riferimenti normativi da esporre in segreteria scolastica. Inoltre poichè sono stata convocata da graduatorie di istituto , mi chiedo se avendo già un contratto part-time verticale (di 9 ore) presso la mia scuola , possa accettare altre ore ( uno spezzone) in altra scuola.? Grazie per il vostro validissimo aiuto.

Anno di prova rinviato: è possibile “congelare” i giorni di servizio prestati per conteggiarli l’anno successivo al fine di raggiungere i 180 giorni necessari?

Valeria – Vorrei sapere se è possibile sommare i giorni utili di attività didattica e lavorativa in più anni scolastici. Nello specifico, io dovrei fare quest’anno l’anno di prova come neoimmessa in ruolo da concorso, però tra qualche mese andrò in maternità. In questo caso è possibile “congelare” i giorni di attività lavorativa (parte dei 180) e quelli di didattica (120) per poi riutilizzarli  aggiungendoli al prossimo anno scolastico al momento del rientro dalla maternità? Spero sia chiaro il quesito. Grazie, cordiali saluti.

Anno di prova su altra tipologia di posto. Chiarimenti

Scuola – Chiedo gentilmente la seguente consulenza: Nella scuola primaria ha ottenuto l`assegnazione provvisoria su sostegno una insegnante di ruolo su posto comune. L`insegnante ha rinviato l`anno di prova per due anni per assenze maternità. Può quest`anno fare l`anno di prova anche se in assegnazione su sostegno? Ringraziando si inviano distinti saluti.

Anno di prova: può essere svolto anche in una scuola diversa da quella di titolarità

Jessica – Sono una docente di scuola secondaria di secondo grado neoassunta il primo di settembre 2017 in quanto vincitrice di concorso.  Sono in gravidanza a rischio e, dunque, dovrò rinviare l’anno di prova al prossimo anno. Dal momento che mio marito (e così mio figlio quando nascerà) vive e lavora in provincia e regione diversa da quella in cui io ho il ruolo volevo domandarvi se è possibile fare l’anno di prova in assegnazione provvisoria nella regione e nella provincia in cui vive e lavora mio marito e vivrà mio figlio.
Vi ringrazio.

Trasferimento da posto comune a posto di sostegno. Non bisogna ripetere l’anno di prova

Alessandro – Buoni giorno sono un insegnante di scuola secondaria di secondo grado neo immesso in ruolo sulla materia con incarico triennale . Posseggo anche il titolo di specializzazione sul sostegno. Dopo aver fatto l’anno di prova sulla materia posso passare a insegnare sostegno l’anno successivo? Se si dovrò fare l’anno di prova anche sul sostegno? Grazie.

Il docente di ruolo che accetta una supplenza ai sensi dell’art. 36 non può svolgere l’anno di prova

Silvia – Buongiorno . Sono una giovane neo immessa in ruolo ad agosto 2017 dalla graduatoria di merito del Concorso docenti 2016, nella scuola secondaria di secondo grado. Vorrei chiederti dei chiarimenti sull’eventualità di usufruire dell’art.36 del CCNL per eventuali supplenze fino al 30/06 o 31/08 dalle graduatorie di Istituto della terza fascia (in cui sono iscritta per tre classi di concorso)  o  dalle GI di seconda fascia (per la classe di concorso in cui sono in ruolo). La domanda che vorrei porti è la seguente: usufruendo (se ne avrò l’opportunità) dell’art.36 CCNL, potrò svolgere l’anno di prova nella sede della suppenza? esistono dei vincoli sulla classe di concorso o sul grado di Istruzione (secondaria di primo grado o di secondo grado) ai fini della validità dell’anno di prova? Specifico che nelle GI di terza fascia sono iscritta sia in una classe di concorso della scuola secondaria di secondo grado che in altre due classi di concorso della scuola secondaria di primo grado. Pertanto non escludo di poter ricevere delle proposte differenti, che vaglierei proprio in funzione della compatibilità con l’anno di prova. Ti ringrazio per l’attenzione. Saluti.

Anno di prova nel caso di un “seconda” immissione in ruolo

Lara – lo scorso anno sono stata assunta su posto di sostegno alla scuola primaria con riserva perché in atto procedura giudiziaria in quanto ricorsista DM. Oggi ho assunto ruolo su posto comune alla scuola primaria perché vincitrice di concorso. Vi chiedo  devo rifare l’anno di prova  per il posto comune o può valere quello svolto e superato l’anno precedente sul posto di sostegno alla primaria?  Essendo sempre  primaria e quindi lo stesso grado di scuola credo non si debba rifare l’anno di prova? In merito ho sentito pareri discordanti e anche usp di riferimento non mi ha saputo dare una risposta definitiva. Vi chiedo se c’è una normativa che regolamenta questo da poter visionare.Vi ringrazio in anticipo per la Vostra disponibilità.

Assegnazione provvisoria per docente che non ha svolto anno di prova: si può chiedere solo nel grado di istruzione di titolarità

Stefania – Sono stata assunta di ruolo a settembre 2016, quest’anno non ho svolto l’anno di prova perché in maternità. Posso chiedere assegnazione provvisoria interprovinciale soltanto per l’ordine di grado in cui sono stata assunta, o posso chiedere anche per altro grado (possedendo l’abitazione)? In questo caso svolgerei l’anno di prova in ordine di grado diverso, al rientro nella mia sede di titolarità, dovrei rifare nuovamente l’anno di prova? Grazie

Il periodo di formazione e prova docenti non va ripetuto nel caso sia stato disposto il passaggio di ruolo c.d. “di ritorno”.

Docente – B.sera ho un quesito da porre. Sono stata immessa in ruolo a.s. 2005/2006. Ho svolto e superato anno di prova e formazione per la scuola primaria nel medesimo anno. Nel 2010 ho avuto trasferimento alla scuola dell’infanzia. Nell’anno 2016/2017 sono ritornata alla scuola primaria. Devo ripetere l’anno di prova? Dall’usr della campania hanno risposto  a voce  che l’anno non va ripetuto ma il preside della scuola polo nutre dei dubbi perchè sostiene che la formazione è stata fatta nel 2005 secondo un vecchio sistema. Chi ha ragione? cosa devo fare….ormai l’anno volge al termine Grazie anticipatamente per la risposta.

Valutazione punteggio di servizio in anno di prova: è un anno in ruolo e come tale deve essere valutato

Michele – Sono un docente di sostegno nella scuola secondaria II grado;  sono stato immesso in ruolo nell’a.s. 2015/16 e ho ottenuto sede definitiva, nella stessa scuola nell’a.s. 2016/17 su domanda (anche se adesso sono in assegnazione provvisoria). Volevo sapere come viene valutato l’anno di prova (2015/16) ai fini dell’anzianità di servizio, nella mobilità e nella graduatoria interna d’istituto: pre ruolo (3 punti nella graduatoria interna) o ruolo (6 punti-graduatoria interna d’istituto). Ai fini della ricostruzione di carriera è confermato che è considerato pre ruolo l’anno di prova, visto che dovrei presentare anche la ricostruzione di carriera? Grazie

Mobilità e anno di prova: il docente che non lo ha superato può chiedere trasferimento, ma non passaggio

Nella – L’anno scorso non ho superato anno di prova in quanto non arrivavo ai giorni previsti. Quest’anno ho deciso di prendere il congedo parentale, volevo sapere se è possibile fare comunque domanda di trasferimento pur non avendo superato l’anno di prova. Grazie mille

Anno di prova e 180/120 gg da maturare. Chiarimenti

Letizia – Buongiorno a tutti, sono una neoimmessa in ruolo (in data 15 settembre 2016) e sto svolgendo il mio anno di prova. Sono stata sottoposta a un intervento chirurgico e per questo avrò una settimana di malattia. Inoltre, ad aprile mi sposerò e chiederò i 15 gg di congedo.  Conosco la regola dei 180 gg (120 di servizio effettivo), ma ho sempre paura di sforare con eventuali giorni di assenza aggiuntivi. Quanti solo i giorni massimi da poter saltare perché l’anno di prova sia valido? So che sono molte le domande simili, ma una stima effettiva dei giorni “di permesso” potrebbe davvero rasserenarmi. Grazie mille.

Il periodo di prova e di formazione si effettua una sola volta per ogni ordine di scuola

Ass. Amm.vo  -Salve, chiedo ancora una volta la vostra preziosa consulenza in merito alla seguente situazione: – docente passa di ruolo il 01/09/2014 nella scuola media per la lingua spagnolo ed assume servizio, nel mese di ottobre 2014 la stessa docente riceve proposta di ruolo per la scuola superiore, accetta la proposta e firma il relativo contratto ma resta in servizio nella scuola media dove supera l’anno di prova (per la scuola media). Nella scuola superiore prende servizio il 01/09/2015 ma  non effettua nessun anno di prova perchè le dicono che l’anno di prova superato nella scuola media vale anche per la scuola superiore. Il 01/09/2016 la docente assume servizio nella scuola media su sostegno per passaggio di ruolo. Si chiede: deve la docente effettuare il periodo di prova per il nuovo passaggio nella scuola media su sostegno o vale quello effettuato sempre nella scuola media nell’anno scolastico 14/15 sul posto comune (lingua spagnolo). Spero di essere stata chiara nell’esporre il quesito e porgo i più cordiali saluti.