Assegnazione provvisoria: può essere chiesta nella provincia di titolarità anche in seguito a mobilità provinciale

Simona – È possibile presentare domanda di assegnazione provvisoria provinciale  dopo aver ottenuto il passaggio di ruolo provinciale? L’articolo 7 del CCNL del 21-6-2017 nega la possibilità di presentare assegnazione provvisoria per altra provincia avendo ottenuto la mobilità ma non è affatto chiaro sulle assegnazioni provvisorie provinciali. Su tale quesito i vari AT danno pareri discordanti. In attesa di riscontro ringrazio in anticipo. Cordiali saluti

Utilizzazione su sostegno per docente titolare su materia: sarà possibile chiederla nella scuola di titolarità?

Chiara – Sono titolare di una cattedra su posto comune di Lettere in una scuola secondaria di I Grado. Possiedo il titolo di specializzazione polivalente per l’insegnamento su posto di sostegno. Nel prossimo anno scolastico vorrei chiedere di essere utilizzata relativamente come insegnante su posto di sostegno nella scuola dove sono titolare nei posti, naturalmente, rimasti vacanti dopo i movimenti.  Posso farlo? Perderei in questo caso la continuità? Avrebbero la precedenza su me altre persone? Grazie

Utilizzazione e assegnazione provvisoria: quali sono le differenze tra i due movimenti?

Grazia – Essendo soprannumeraria nel mio istituto ho dovuto presentare richiesta di trasferimento condizionato per l’a.s. 2018/19. Se non dovessi rientrare nel mio istituto so che posso richiedere l’assegnazione provvisoria o utilizzo, Le chiedo se è un modo diverso per indicare la stessa cosa oppure sono distinte e servono per obiettivi diversi e in questo caso quale delle due dovrei eventualmente presentare e quando? La ringrazio per l’attenzione dedicatami.

Domanda di utilizzazione: non aver ottenuto il trasferimento volontario può essere un requisito per presentarla?

Marilena –  Nel mese di aprile ho presentato domanda di mobilità scegliendo cinque scuole di una città vicina al paese in cui abito, sulla classe di concorso in cui sono titolare. Se non dovessi ottenere il trasferimento posso chiedere l’utilizzazione su un’altra classe di concorso in cui sono
abilitata scegliendo sempre le medesime scuole? Grazie infinite.

Trasferimento provinciale e assegnazione provvisoria interprovinciale: non c’è incompatibilità tra le due domande

Annamaria – Sono un’ insegnante di scuola primaria titolare su scuola  posto comune, nella provincia di Palermo, ma residente in provincia di Catania.Vorrei chiedere il trasferimento su sostegno nella mia stessa scuola di titolarità. Nel caso venisse soddisfatta la mia domanda, potrei chiedere assegnazione provvisoria interprovinciale nella mia provincia di residenza per ricongiungimento al  coniuge, oppure essendo stata soddisfatta la mia richiesta di mobilità non avrei più diritto a presentare domanda di assegnazione? La prego di delucidarmi in quanto è imminente la scadenza per l’inoltro della domanda di mobilità. Distinti saluti

Utilizzazione provinciale e preferenze: possono essere chieste anche scuole che non appartengono all’ambito di titolarità

Nadia – Gentilissimi, sono una docente della classe di concorso A018 entrata di ruolo il 1^ settembre 2017 dopo vittoria del concorso 2016. Sono entrata di ruolo nella provincia X, e vorrei chiedere il trasferimento nella provincia Y, più vicina a casa. Nel caso in cui la mobilità interprovinciale non andasse a buon fine, potrò chiedere l’utilizzo sul sostegno (dato che a giugno conseguirò l’abilitazione su sostegno) nella provincia X, anche cambiando ambito territoriale? La mia domanda è cioè se l’utilizzazione sul sostegno può essere chiesta in qualsiasi ambito territoriale della provincia in cui si è titolari, oppure si è vincolati al proprio ambito territoriale. Cordialmente

Assegnazione provvisoria: non è mai stato previsto il ricongiungimento al promesso sposo

Enza – Sono un’insegnante scuola primaria di ruolo da venti anni a Roma, ho esigenza di chiedere l’assegnazione provvisoria in un comune della provincia di Monza Brianza per ricongiungermi al mio futuro marito, residente dal 3 luglio 2017  in quel comune. Potrei chiedere l’assegnazione provvisoria  a seguito della promessa di matrimonio (pubblicazioni), ovvero con la sola promessa di matrimonio? Ringraziando anticipatamente, porgo cordiali saluti

Assegnazione provvisoria: quali conseguenze per il punteggio?

Daniela – Sono un insegnante di ruolo su sostegno da oltre 15 anni nella medesima scuola. Vorrei passare sulla mia materia Educazione Fisica nella scuola media! Vi chiedo se posso attivare l’assegnazione provvisoria! Vi chiedo se tale scelta può penalizzarmi in termini di punteggio negli anni successivi ! Vi chiedo infine tempi e modalità per inoltrare domanda (cartacea o online) ? Grazie

Utilizzazione interprovinciale: il requisito indispensabile è sempre stato quello di appartenere a classe di concorso in esubero provinciale

Anna – Sono una docente di ruolo, titolare su scuola sulla classe di concorso A028. Sto facendo domanda di trasferimento interprovinciale volontaria per l’anno 2018/19, nella mia provincia di residenza. Qualora la domanda di trasferimento non dovesse andare a buon fine, come docente titolare su posto comune e specializzata su sostegno, potrei chiedere oltre l’assegnazione provvisoria, anche l’utilizzazione su sostegno interprovinciale- nella mia provincia di residenza- essendo figlia referente unica per l’assistenza al genitore ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge 104/92. L’eventuale domanda di utilizzazione potrebbe essere fatta indipendentemente dal fatto di poter essere perdente posto nella mia scuola di titolarità. Grazie

Utilizzazione sul sostegno per docente specializzato titolare su posto comune non soprannumerario: è consentita solo nell’ordine o grado di istruzione di titolarità

Alessandra – Gentilissima redazione, avrei alcuni dubbi in merito alla presentazione della domanda di utilizzazione/assegnazione per l’anno scolastico 2018/2019. Sono una docente di scuola primaria immessa in ruolo il 1/09/2017 in seguito al superamento dell’ultimo concorso ex l.107 su posto comune e munita del titolo di specializzazione sul sostegno. (Ho vinto anche il concorso su sostegno). La mia domanda è la seguente: quest’anno vorrei presentare la domanda di mobilità volontaria per avvicinarmi al mio paese in cui ci sono dei posti disponibili, avendo anche due bimbe piccole da accudire (mi sposterei all’interno della stessa provincia); nonostante non risulti perdente posto nella mia scuola di titolarità.

Utilizzazione docente titolare su materia specializzato sul sostegno: può chiedere solo sostegno nel grado di istruzione di titolarità

Valerio – Gentile Redazione, in riferimento al post del 29/03

https://chiediloalalla.orizzontescuola.it/2018/03/29/lutilizzazione-su-posto-di-sostegno-e-possibile-solo-nello-stesso-grado-di-titolarita/

in cui si dice che, se dal I grado si ottiene il passaggio di ruolo al II grado, l’utilizzazione su posto di sostegno può essere richiesta solo nello stesso grado di istruzione (ovvero, in questo caso, nel II grado). Le chiedo: quando dice questo, si riferisce solo all’anno in cui viene richiesto il passaggio di ruolo o vale anche per tutti gli anni successivi?

Mi spiego meglio, una volta passato dalle medie alle superiori potrò in futuro, essendo in possesso della specializzazione sul sostegno alle medie, utilizzare il titolo per lavorare sul sostegno o non sarà più possibile per me lavorare sul sostegno alle medie?

L’utilizzazione su posto di sostegno è possibile solo nello stesso grado di titolarità

Valerio   – Buongiorno, vi inoltro nuovamente la mia domanda.  So che potrà parer anomala, ma per una serie di motivi avrei bisogno di sapere se questa situazione è possibile. Sono un insegnante di francese di ruolo alle medie, in possesso anche della specializzazione su sostegno, sempre alle medie. Per il prossimo anno scolastico avrei intenzione di chiedere il passaggio di ruolo alle superiori sulla cattedra di francese. Ora, vorrei sapere se posso chiedere per lo stesso anno scolastico l’utilizzo sul sostegno alle medie. Se la risposta è affermativa, l’anno di formazione e prova verrebbe congelato e posticipato all’anno in cui rientrerei sulla cattedra di francese?  So che il contratto per le assegnazioni e gli utilizzi deve ancora essere firmato, ma vi chiedo di rispondermi in base a quanto stabilito nel precedente contratto. Cordialmente.

Domanda di AP per ricongiungimento al coniuge: per fare richiesta il docente deve risultare coniugato entro la data di presentazione della domanda

Daniela – Gentilissimi, dovrò produrre domanda di AP per ricongiungermi al mio futuro coniuge. Sposandomi ai primi di luglio ed avendo il mio fidanzato già i tre mesi di residenza nel comune di ricongiungimento, volevo esser certa di ottenere esito positivo,  posti permettendo, dato che il matrimonio si svolgerà in prossimità dell’uscita della domanda. Grazie

Assegnazione provvisoria: verso quali familiari si può chiedere ricongiungimento?

Luisa – Sono un’insegnante di ruolo su sostegno (scuola dell’infanzia) con residenza e titolarità a Milano, siccome vorrei produrre domanda di AP verso il comune di Messina, dove è residente il mio fidanzato da gennaio 2018, volevo sapere se posso fare richiesta senza essere residente e convivente da lui. Inoltre, anche l’eventuale matrimonio deve essere antecedente tre mesi oppure basta essere coniugati entro la data di presentazione domanda di AP? Grazie

Trasferimento e tipologia di posto: è possibile chiedere contemporaneamente posto comune e sostegno

Marco – Docente di ruolo su posto comune nella scuola secondaria di secondo grado abilitato anche sul sostegno. Intendo inserire nella domanda di mobilità interprovinciale disponibilità anche su posto di sostegno (subordinatamente alla mancanza di posti sulla mia classe di concorso). Se ottenessi trasferimento sul sostegno: dovrei sostenere l’anno di formazione e prova? Dovrei permanere sul sostegno per 5 anni? Non potrei fare domanda di trasferimento/rientro su posto comune per 3 anni? Qualora non dovessi dare disponibilità su sposto di sostegno e non dovessi ottenere il trasferimento, potrei fare domanda di assegnazione provvisoria anche su sostegno? Quando e come verranno aperte le domande per assegnazione provvisoria?

Assegnazione provvisoria su materia per docente titolare sul sostegno: la richiesta viene valutata in subordine rispetto a quella sul sostegno

Licia – Superato il vincolo quinquennale sul sostegno, ci sono ulteriori requisiti necessari per poter richiedere assegnazione provvisoria da sostegno a materia (nella stessa provincia di titolarità e sempre per la secondaria di secondo grado) nel caso in cui nella fase precedente non si sia ottenuto il trasferimento provinciale da sostegno a materia? Grazie per il vostro supporto.

Trasferimento da sostegno a materia: la richiesta non preclude la possibilità di chiedere assegnazione provvisoria

Licia – Quest’anno finisco il quinquennio sul sostegno quindi posso fare domanda di mobilità chiedendo di passare sulla disciplina sempre nella provincia dove sono titolare sul sostegno attualmente. Al sindacato mi hanno detto che, se la domanda di mobilità non dovesse andare a buon fine per mancanza di posti, non posso fare successivamente la domanda di assegnazione provvisoria in quanto si tratterebbe in realtà di una utilizzazione nella stessa provincia e non essendo perdente posto nella scuola di titolarità non posso fare questa domanda. Desideravo sapere se è veramente così. Nell’attesa di una risposta porgo cordiali saluti.

Utilizzazione sul sostegno per docente titolare su materia: chiarimenti su preferenze esprimibili

Carlotta – Sono un’insegnante di scuola secondaria di primo grado sulla cattedra A-25 (lingua francese) nella città dove abito. Sono in possesso del titolo di specializzazione per il sostegno e per l’anno prossimo vorrei chiedere l’utilizzo sul sostegno. Vorrei sapere se nella domanda si possono scegliere le scuole in cui poter fare sostegno e, in questo caso, escludere quella in cui sono titolare di materia, o, se in qualche modo, sono obbligata ad andare lì , nel caso in cui ci fosse disponibilità. Vi ringrazio per la risposta che mi potrete dare

Assegnazione provvisoria e residenza del familiare. Chiarimenti

Guglielmo – Buongiorno – Sono un assistente amministrativo di ruolo che ho la titolarità in una scuola della Sicilia. Mia moglie ha la titolarità in Lazio come Docente. Ho una Domanda da porle : Posso io chiedere Assegnazione Provvisoria ATA in Lazio dove mia moglie lavora senza necessariamente dover cambiare residenza ?    Grazie anticipatamente. Cordiali saluti.

Utilizzazione sul sostegno per docente titolare su posto comune: chiarimenti

Annamaria – Sono una maestra titolare su posto comune  primaria in un istituto comprensivo. Volevo sapere se è  possibile fare la domanda di utilizzazione sul sostegno nello stesso istituto comprensivo nel quale sono titolare. Specifico che sono in possesso del titolo riguardante il sostegno. Grazie e attendo delucidazioni

Assegnazione provvisoria in altra classe di concorso: come viene valutata la domanda?

Michele – So che che quest’anno le regole che riguarderanno la mobilità e, in particolare, le assegnazioni provvisorie devono ancora uscire; ma siccome è verosimile che non differiranno più di tanto da quelle dell’anno scorso, pongo ugualmente una domanda di chiarimento che interessa me, docente di ruolo che vorrebbe ottenere l’AP su una classe di concorso in cui sono abilitato, diversa da quella in cui insegno attualmente, ma all’interno dello stesso ordine e grado di scuola (secondaria di secondo grado).