Assegnazione provvisoria con richiesta di sole COI : può essere disposta su altra tipologia di posto se nel posto di titolarità sono disponibili solo COE?

Maria Teresa – Quest’anno è stata data la possibilità di chiedere l’assegnazione provvisoria su materia e sostegno ma con un anno di servizio, volevo sapere l’ordine dei movimenti se non accetto COE. La mia domanda è la seguente: ci sono solo cattedre COE su materia ma io nella domanda non ho inserito l’opzione, dunque non mi viene data l’assegnazione provvisoria, concorro ugualmente all’assegnazione provvisoria su sostegno di cattedre COI o sono esclusa dai movimenti? Grazie

Assegnazione provvisoria interprovinciale sul sostegno senza titolo: può essere disposta soltanto in subordine rispetto ai docenti specializzati

Brunella – In riferimento al CCNI 2018/2019 sulle assegnazioni provvisorie, che ha permesso di far domanda anche a docenti senza titolo sul sostegno, purché con anni di servizio specifico, mi chiedo se sia corretto che io specializzata sul sostegno  non abbia ottenuto assegnazione e quindi rientrata in sede di titolarità lontana km dalla mia residenza e chi è senza titolo lavora al posto mio nella provincia di assegnazione. Ho scoperto da poco questa cosa, cosa posso fare? Grazie

Assegnazione provvisoria per ricongiungimento al coniuge: non è obbligatorio risiedere nello stesso comune

Lucia – Due genitori ex conviventi si separano , il padre va a Milano e la madre resta a Roma con il figlio di 5 anni.
La madre (insegnante di scuola secondaria) può chiedere l’assegnazione provvisoria su Milano per avvicinare il bambino al padre avendo però sia lei che il bambino un domicilio diverso da quello del papà a Milano?
È comunque un ricongiungimento al padre a Milano ma i due genitori non vivrebbero sotto lo stesso tetto (poiché separati )ed il bambino vivrebbe a casa della mamma (ovviamente non distante da quella del padre). La normativa non sembra considerare questa eventualità.  Spero che almeno voi possiate aiutarmi!
Grazie di cuore

Assegnazione provvisoria: non può essere disposta su scuola non richiesta nella domanda

Alessandro –  Sono un docente di ruolo scuola secondaria di II grado che ha inoltrato per l’ A.S. 2018/2019 domanda di Assegnazione Provvisoria per altra provincia diversa da quella di titolarità.
In quest’ultima provincia di destinazione sono state inoltrate per la specifica medesima classe di concorso due domande di AP provinciale ed una (la mia) di AP interprovinciale.
A nessuna delle tre ha fatto seguito l’ assegnazione provvisoria sulle due uniche cattedre disponibili perchè nelle domande non sono state indicate le sedi in cui queste ultime cattedre si sono rese disponibili.
A questo punto queste due cattedre sono ancora libere.
E’ possibile per me riuscire ancora ad avere una di queste cattedre?

Assegnazione provvisoria sul sostegno senza titolo: è consentita solo se il movimento è interprovinciale

Davide – Sono un insegnante di ruolo dall’89, nel 2016 trasferito d’ufficio su cattedra di potenziamento nel comune A della provincia X; ho presentato regolare domanda di assegnazione provvisoria provinciale per avvicinarmi al comune B  dove risiede la famiglia, confidando sui diritti prescritti dall’art. 7 comma 16 del CCNI utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2018/19.
La domanda non è stata accolta e pertanto ho scoperto che nella nota Ministeriale n.30691 del 04/07/2018, dove indica le novità rispetto agli anni precedenti, al riguardo dell’art. 7 comma 16 è stata aggiunta la parola “interprovinciale”.

Mobilità annuale sul sostegno: precede l’istanza del docente titolare sul sostegno rispetto al titolare su posto comune

Angela – Sono docente titolare su sostegno scuola primaria. Avendo una bimba di età inferiore ai tre anni, quest’anno ho chiesto ed ottenuto assegnazione provvisoria. La mia domanda è questa: nella procedura di assegnazione provvisoria provinciale ha la precedenza una docente titolare su posto comune che chiede utilizzazione sul sostegno, oppure chi come me ha titolarità su posto sostegno e bimba con età inferiore ai tre anni?

Assegnazione provvisoria: valutazione punteggio di ricongiungimento. Chiarimenti

Clara – Gentile personale O.S. seguo con interesse la vostra rubrica e volevo chiedervi un parere in merito alla  domanda di assegnazioni provvisoria interprovinciale. A parità di punteggio e nessuna precedenza ( solo 6 punti per ricongiungimento ) io precedo nella graduatoria per la stessa classe di concorso un’ altra insegnante più giovane. A chi spetterebbe  la scuola inserita da me tra le preferenze ( non tra  le prime) e da lei come scuola del comune di ricongiungimento ( prima scuola). Restando in attesa di una risposta, sentitamente ringrazio.

Utilizzazione interprovinciale: per chiedere altra classe di concorso si deve possedere specifica abilitazione

Cristina – Gentilissimi, quest’anno sono risultata soprannumeraria nella mia scuola e mi hanno assegnata ad un ambito anziché ad un’altra scuola in quanto la mia classe di concorso è in esubero sulla provincia. A questo punto ho fatto la domanda di utilizzazione provinciale e interprovinciale. Nella domanda di utilizzazione interprovinciale ho inserito anche un’altra classe di concorso per la quale non possiedo l’abilitazione (la A041). La mia domanda per tale classe di concorso, A041, non è stata considerata. All’ufficio (Provveditorato agli Studi) mi hanno dato la seguente motivazione: la domanda su classi di concorso senza abilitazione viene considerata solo nella provincia di titolarità, cioè nella domanda di utilizzazione provinciale. E’ realmente così? Grazie

Assegnazione Provvisoria: la mancata indicazione di almeno una preferenza territoriale determina l’annullamento della domanda

Raffaella –  Vorrei chiedere chiarimenti riguardo domanda di assegnazione provvisoria provinciale. Sono una docente di scuola secondaria di secondo grado, titolare su scuola di un paese in cui non ho residenza, ho presentato domanda di assegnazione provvisoria, nella sezione F – Esigenze di famiglia ho indicato il comune di ricongiungimento al coniuge, ho inserito tutti gli allegati richiesti, ma nella sezione N – Preferenze non ho indicato alcuna preferenza perché non ero interessata ad alcuna sede viciniore (in quanto già lavoro nella sede più vicina) ma soltanto al comune di residenza.

Assegnazione provvisoria su altra classe di concorso: precedono i docenti titolari su quella classe di concorso a prescindere dal punteggio

Romeo – Siamo due docenti di ruolo con titolarità di cattedra diversa interprovinciale con medesima abilitazione ( classe di concorso A001 e A017) abbiamo fatto richiesta di assegnazione provvisoria nella stessa provincia su una specifica materia (A001) per accedere all’insegnamento. Avendo lo stesso punteggio, la normativa prevede che l’assegnazione provvisoria venga data a chi ha una anzianità anagrafica maggiore. La questione da capire è che il docente di minore età è di ruolo e titolare nella classe di concorso (A001), stessa classe di concorso dove sono spezzoni di ore che dovrebbero essere assegnati e il docente più anziano anagraficamente ha la titolare di cattedra nella classe di concorso A017 con precedente esperienza annuale all’insegnamento nella A001.

L’operazione di docenti senza titolo di sostegno è l’ultima sequenza delle assegnazioni provvisorie

Gabriella  – posto di sostegno nella scuola primaria. Osservando la graduatoria di A.P. di Infanzia ho notato di essere inserita nella graduatoria di POSSIBILE SOSTEGNO. Altresi’, di essere stata scavalcata da colleghe che hanno il titolo di sostegno su altre classi di concorso dove sono titolari e che le stesse sono state inserite   nella graduatoria di sostegno dell’infanzia e non nella graduatoria del POSSIBILE SOSTEGNO. Chiedo se sia legittimo che docenti specializzati sul sostegno per altre classi di concorso abbiano la precedenza. Ringraziando, porgo i più  Cordiali saluti.

Assegnazione provvisoria per docente che non ha svolto anno di prova: può essere chiesta solo nel grado di istruzione di titolarità

Caterina – Sono stata appena immessa in ruolo per l’anno scolastico 2018/19, ma sono in maternità obbligatoria dal 2 settembre. Rimandando l’anno di prova al 2019-20, potrò chiedere l’assegnazione provvisoria in altra sede più vicina per ricongiungimento alla famiglia (su stessa provincia e classe di concorso)? Se sì, è certo che la concedano o potrebbero anche non concederla? Grazie

Assegnazione provvisoria in altro grado di istruzione: la domanda viene valutata se non è possibile soddisfare il docente nel grado di titolarità

Federica – Gentile redazione, sono una docente di ruolo della scuola primaria ed ho superato a giugno l’anno di prova. Sono abilitata per la classe di concorso A028. Ho chiesto assegnazione provvisoria sia per la primaria (poiché mi è stato detto che era obbligatorio) che per la secondaria di primo grado per un solo istituto comprensivo, quello di mio interesse. La mia domanda è: se ottengo per entrambi gli ordini di scuola l’assegnazione, posso scegliere dove accettare o sono obbligata ad accettare per la primaria? Grazie

Assegnazione provvisoria : a parità di precedenza si valuta il punteggio

L.M. –  Io e la mia collega abbiamo fatto entrambe richiesta di assegnazione provvisoria nella stessa scuola ubicata nel comune di assistenza a figlio disabile, (entrambe abbiamo tale precedenza). La differenza tra le due è che mentre io dallo scorso anno ero già in provincia, lei ha avuto solo questo anno il trasferimento da altra provincia. Il mio quesito è il seguente: per il calcolo del punteggio si deve tener conto solo dei 6 punti per figlio disabile (dato che la collega ha eccezionalmente potuto fare domanda, in quanto ricorre tale condizione) o bisogna sommare anche il punteggio per altri figli? Nel suo caso, costituendo la precedenza la sola condizione per poter richiedere l’ assegnazione in seguito a trasferimento in provincia, mi sembrerebbe logico non sommare le altre eventuali esigenze di famiglia. Ma non trovo ancora risposta al mio dubbio. Grazie

Assegnazione provvisoria: prima si valuta la tipologia di posto di attuale titolarità

Anna – sono una docente di Scuola Secondaria di I Grado , in ruolo su posto di sostegno, che ha superato il vincolo quinquennale. Quest’anno, non avendo ottenuto il trasferimento , ho presentato domanda di assegnazione provvisoria sia su posto di sostegno e sia su posto comune. Nella graduatoria relativa al posto comune mi precedono due colleghe  più giovani, che hanno lo stesso mio punteggio, sono dello stesso grado di istruzione ( I Grado), ma sono titolari su posto comune. Vorrei sapere se tutto questo sia corretto.Grazie Cordiali saluti.

Mobilità annuale 2018/19: il docente in attesa di assegnazione provvisoria dove dovrà prendere servizio il 1° settembre?

P.P. – Gentilissima redazione di Orizzonte scuola, sono un docente titolare in una scuola media in cui ho appena ottenuto trasferimento è quindi il 1 settembre dovrei fare la presa di servizio.
Tuttavia, a luglio, ho anche chiesto AP per le scuole superiori.
Se il 31 agosto risulterò assegnatario di AP, dove dovrei andare a firmare sabato 1 settembre? Nella scuola media in cui sono stato appena trasferito, oppure nella scuola superiore in AP? Grazie

Docente neo-immesso per l’a.s.2018/19: non può chiedere assegnazione provvisoria per lo stesso anno scolastico

Giovanna – Salve ,avrei bisogno di un’informazione…martedì firmerò per essere neoimmessa,e  dovrò scegliere tra gli ultimi due ambiti rimasti che distano 120 km da casa. Avevo letto che nell’anno della neoassunzione, quindi l ‘anno  di prova,non è possibile chiedere assegnazione provvisoria ( ricongiungimento al genitore), volevo sapere se mi sbaglio o è così. Grazie infinite della disponibilità.

Docente neo-immesso: se non svolge anno di prova potrà partecipare, l’anno successivo, alla mobilità solo per grado di istruzione e classe di concorso di titolarità

S.S. –  Volevo chiedervi una cosa importantissima. Domani sono convocata per immissione in ruolo. Se prendo servizio 1 settembre e chiedo aspettativa posso poi fare lo stesso domanda di mobilità o assegnazione anche senza aver fatto il periodo di prova. Grazie

Valutazione domanda di assegnazione provvisoria: i punteggi per esigenze di famiglia sono cumulabili tra loro

Graziella – Desidero sapere se nell’assegnazione provvisoria spettano per esigenze di famiglia oltre al punteggio di 6 punti per ricongiungimento al coniuge anche un punteggio aggiuntivo di punti 6 per cura e assistenza del coniuge soggetto a terapia salvavita (chemioterapia) che può essere assistito soltanto nel comune richiesto.
Nella graduatoria pubblicata mi sono stati riconosciuti solo 6 punti (per ricongiungimento) e non quelli per  ricongiungimento ai familiari (coniuge) bisognosi di cure, credi che sia opportuno fare reclamo? Avendo pochissimi giorni per fare eventuale reclamo Ti prego cortesemente di darmi la risposta nel più breve tempo possibile. Grazie

Domanda cartacea per mobilità annuale: a quale ufficio deve essere inviata?

G.D. – A seguito di un provvedimento di rettifica della mobilità sono stata riammessa nei termini per produrre domanda di assegnazione provvisoria interprovinciale docenti scuola superiore.
Sarò costretta a produrre domanda  cartacea visto che è spirato ormai il termine per produrre quella online. A quale Ufficio devo inviarla? Ufficio regionale o provinciale?  Ufficio provinciale di titolarità o l’Ufficio provinciale richiesto nell’ assegnazione provvisoria interprovinciale, o  Ufficio di servizio in assegnazione provvisoria  in corso fino al 31/8/18? Grazie

Docente titolare sul sostegno che ha superato il vincolo quinquennale: può chiedere AP anche per posto comune senza alcuna conseguenza

Giovanna – Sono una docente di sostegno nella scuola primaria dal 2010 e per l’anno scolastico 2018 ho chiesto  l’assegnazione provvisoria sulla comune. L’anno prossimo posso chiedere trasferimento su cattedra comune scuola primaria? L’assegnazione provvisoria sulla comune, per l’anno scolastico 2018, mi obbliga a fare nuovamente i 5 anni su sostegno? Grazie anticipatamente