L’art 59 non permette di mantenere delle ore nel proprio profilo di appartenenza

Collaboratore – La mia è una domanda alla quale non ho trovato risposta tra le varie da voi trattate. Può un collaboratore scolastico di ruolo accettare un posto al 30 giugno per solo 18 ore come Assistente amministrativo? come è possibile conciliare 18 ore da A.A. con contratto a T.D. e 18 ore da C.S. di ruolo e soprattutto nella stessa scuola? Personalmente non ho trovato alcun riferimento normativo che mi possa chiarire questo dilemma o almeno questa casistica non si è mai verificata durante la mia carriera. Credo che solo voi potete farmi……luce. Vi ringrazio e vi stimo per tutte le soluzioni che ho trovato leggendo le vostre faq.

Art. 59 CCNL/2007. Chiarimenti

Guido – sono un Assistente Amministrativo di ruolo. A fine settembre 2017 ho accettato una supplenza al 30 / 06 / 2018, chiedendo alla mia sede di titolarità l’aspettativa. (1) Per quanti anni posso accettare supplenze? I 3 anni sono riferiti solo alla “titolarità” della sede? (2) Come vengono calcolate le ferie maturate? Si devono includere od escludere i giorni in cui non c’è attività didattica? (3) Sto per fare domanda di fruizione dei permessi annuali per motivi di studio: devo presentare la domanda come Assiste Amministrativo oppure come docente?  Ringrazio anticipatamente.

Rientro anticipato del titolare. Il supplente rimane in servizio

Scuola – un collaboratore scolastico chiede un periodo di congedo biennale per assistenza padre disabile, dal 01 settembre al 22 dicembre. sul posto resosi vacante la scuola conferisce supplenza, dalla graduatoria d’istituto, e  stipula contratto di lavoro dal 13 settembre al 22 dicembre. il 20 ottobre muore il padre assistito ed al titolare decade il diritto di assistenza al genitore e pertanto il rientro in servizio. il contratto stipulato con il collaboratore scolastico (dal 13 settembre al 22 dicembre) decade il giorno che rientra la titolare in servizio oppure ha diritto a rimanere in servizio fino alla scadenza del contratto? si ringrazia anticipatamente.

Il completamento orario può avvenire solo per lo stesso profilo

Scuola – Buongiorno ci occorrerebbe sapere se, un collaboratore scolastico di ruolo con part- time di 18 ore, possa completare l’orario di servizio accettando un incarico nel profilo professionale di Assistente Amministrativo, o addirittura come docente. Noi crediamo che non ci possa essere commistione fra i diversi profili, ma non abbiamo riferimenti normativi. Restiamo in attesa di una vostra cortese risposta. Cordiali saluti.

Supplenze, graduatorie III fascia ATA: nomine fino all’avente titolo sia per il personale di ruolo che per chi lo supplisce

Luca – Buongiorno, ho letto il vostro post di sta mattina. Io sono stato nominato il 14/09 per una supplenza di A.T. 36h subentrando al collega di ruolo come C.S. (attualmente ritornato a fare il C.S.) che ricopriva il posto. Nella parte dell’articolo dove c’è scritto: <<il contratto dovrà essere conferito fino all’avente diritto sia a chi accetta la supplenza, sia a chi occupa il posto lasciato libero dal collega di ruolo>>, ciò fa intendere che posso rimanere su questo posto oppure ha diritto a rientrare lui. Grazie Saluti

Supplenza ATA su avente diritto ex art. 40 Legge 449/97: si può lasciare per accettarne un’altra a titolo definitivo

Giò – Spettabile Redazione, sono una CS iscritta in terza fascia delle graduatorie ATA. Dal 25/09 sto svolgendo una supplenza su malattia di cui al momento non si conosce il termine; dalla Segreteria hanno comunicato che si tratta di una “Supplenza art. 40 in attesa del rientro del titolare”. In quali casi posso lasciare la suopoplenza in atto? si tratta di un art. 40 con le medesime regole delle supplenze “art. 40 in attesa di avente diritto?”. Potrei lasciarla soltanto qualora ricevessi convocazioni al 30/06 o anche per supplenze più brevi ma con data certa?

Supplenze ATA: quando si può lasciare un incarico come Collaboratore Scolastico per uno da Assistente Amministrativo

 

Lara – Gentilissimi, sono attualmente iscritta nella Ia fascia delle graduatorie ATA come CS, e in III fascia come AA e AT. Volevo chiedervi chiarimenti in merito alla possibilità di rinunciare a una supplenza in qualità di collaboratore per un’altra come amministrativo, trattandosi di un profilo superiore. È possibile? O dipende solo dalla data di termine del contratto? Grazie,

Nomina in ruolo e differimento della presa di servizio

Collaboratore scolastico –  inserito nelle graduatorie provinciali di Roma dal 2011 e precaria dal 2006 2007. Dopo 11 anni quest’anno finalmente prenderò il ruolo dato che sono tra le prime in graduatoria provinciale. Il fatto è il seguente: ai primi di giugno ho avuto un incidente mi sono rotto purtroppo il braccio destro. Frattura grave frattura scomposta con intervento chirurgico l’inserimento di un chiodo endomidollare. La guarigione completa è molto lunga infatti dovrò poi forse riposarmi.. ho cominciato a fare riabilitazione e fisioterapia. Il contratto Annuale scade appunto il 31 agosto. Dopodiché appunto dovrò prendere il ruolo però purtroppo sono in malattia premetto che non è un infortunio mi hanno detto che posso delegare qualcuno a prendermi il ruolo, però purtroppo il periodo di prova e la retribuzione slitteranno finché io non potrò r andare a lavorare vorrei sapere e avere conferma di questo.

Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie personale ATA: i requisiti

Diego – Sono un collaboratore scolastico ho preso ruolo dal 1 settembre 2016 mi hanno assegnato una sede d’ufficio. Posso fare assegnazione oppure utilizzazione ? ho la mamma invalida grave la assisto io ho la 104 per lei per poter fare l’assegnazione provvisoria deve risiedere con mè? abita nella stessa casa solo ci sono due numeri civici è questo il dubbio che ho. Grazie

ATA: il diritto delle ferie dopo aspettativa art. 59, requisiti pensionistici e inserimento nelle graduatorie permanenti

Adele – Sono un cs di RO da 30 anni, appartengo alla 3 fascia come AA e ho lavorato in questo ruolo per 24 mesi, cosa si deve fare per il passaggio in 1 fascia come AA? E poi, ho un totale di servizio di anni 36 circa, tra AA e cs, ho un età anagrafica di 58 anni, quando posso andare in pensione? E ultima domanda, quest’anno faccio l’AA fino a termine delle lezioni, quindi 30 giugno, mi sono portata dall’altra scuola 9 gg. di ferie non usufruite, ma la scuola attuale non me le ha concesse, le perdo? Grazie della pazienza e resto in attesa di risposte. Cordialmente.

Graduatorie interne ATA: la valutazione del servizio pre ruolo negli Enti Locali

Assistente Amministrativo – Sono un’assistente Amministrativo nella valutazione del servizio dei collaboratori scolastici nelle graduatoria interne d’Istituto ho dei dubbi sulla valutazione del servizio pre-ruolo prestato con mansioni di collaboratore scolastico svolto presso le scuole comunali in quanto servizio non riconosciuto o riconoscibile nella ricostruzione di carriera. E’ Giusto o deve essere riconosciuto nella graduatoria interna d’Istituto e quindi anche nella domanda di mobilità?

di Giovanni Calandrino – Gentile Assistente Amministrativo, il punto B della Tabella A (anzianità di servizio) annessa al CCNI mobilità 2017/2018 afferma che, per ogni mese o frazione superiore ai 15 gg. di servizio non di ruolo o di altro servizio riconosciuto o riconoscibile è assegnato 1 punto per i trasferimenti d’ufficio e 2 punti per quelli a domanda. La nota a della suddetta tabella chiarisce che tale servizio è riconosciuto sia al personale ATA già statale, che a quello proveniente dagli Enti Locali in quanto transitato nei ruoli statali ai sensi della legge 124/99.

ATA ed esclusione graduatoria interna. Chiarimenti per il dirigente

Dirigente scolastico – Buongiorno, vorrei porvi il seguente quesito: graduatoria  istituto profilo coll.re scolastico a tempo indeterminato. premesso che il   Bianco: -è divorziato , con sentenza del giudice ha in affido condiviso il proprio figlio portatore di H; – l’ex moglie coll.re è  dipendente di altra amm.ne pubblica; il  sig. Bianco per un certo periodo (2014) usufruiva anche dei 3 giorni di permesso per il figlio; successivamente usufruiva dei permessi per la propria madre (fino alla sua morte); nel corrente anno il Sig. Bianco usufruisce dei permessi L. 104 per la propria zia. alla luce di ciò il sig. Bianco ricorre avverso la graduatoria d’istituto e ne chiede il NON inserimento in quanto : ” il proprio figlio è portatore di H Legge 104/92 art. 3 comma 3 “. vi sono le condizione per soddisfare tale richiesta? l’ex moglie deve rilasciare dichiarazioni? Grazie.

ATA: calcolo ferie a tempo pieno e part-time

Catia – Buongiorno vi vorrei porre un quesito. Sono Catia collaboratore scolastico di ruolo.  Vorrei sapere quante ferie e festività soppresse ho ha disposizioni.  Fino al 08/03/2017 come Collaboratore scolastico di ruolo su 36 ore settimanali lavorativi su 5 giorni.  poi dal 09/93/2017 fino Al 30/06/2017 come A.A con contratto part time verticale di 12ore.  Riprendendo il servizio come Collaboratore scolastico di ruolo il 01/07/2017.  Aspetto con ansia risposta