Alle immissioni in ruolo vanno il 60% delle disponibilità. Chiarimenti

Giorgio – sono un docente di Cagliari immesso in ruolo nel 2015 nella classe A021 di geografia, a Fiumicino, trasferito a Empoli, poi a Nuoro e quest’anno a Bosa. Nella mia classe di concorso vi erano due posti che sono stati assegnati uno alle GAE  e uno al concorso ordinario, mentre a me è stato negato il trasferimento nella mia provincia. E’ tutto corretto oppure vi possono essere gli estremi per un ricorso? Grazie infinite per la cortese disponibilità

Mobilità 2018/19 per i docenti immessi in ruolo nell’a.s. 2017/18: regole uguali per titolari su scuola e titolari su ambito

Claudia – Vorrei un chiarimento riguardo alla mobilità, che mi tocca anche personalmente. Secondo la legge 107/2015 i docenti neo-immessi 2017-2018 avevano la facoltà di presentare domanda di trasferimento. Chi è neo-immesso su ambito, è stato anche vincolato a una scuola, e quindi ha potuto chiedere “trasferimento”? Per i neo-immessi che chiedono trasferimento NON vale la necessità del superamento dell’anno di prova?  Grazie.

Mobilità sul sostegno per docente titolare su materia: diversi requisiti per utilizzazione, assegnazione provvisoria e trasferimento

Elisabetta – Volevo chiedere se, essendo in ruolo su materia non in possesso di specializzazione su sostegno ma avendo due anni pieni di servizio su sostegno, posso chiedere utilizzazione o assegnazione provvisoria annuale su sostegno nello stesso comune dove lavoro. Sono passata in ruolo nel settembre 2018. Se dovessi in futuro prendere la specializzazione di sostegno, qualora escano dei corsi abilitanti, potrei chiedere trasferimento da materia a sostegno? Grazie in anticipo per la risposta.

Trasferimento non ottenuto: chiarimenti sui criteri di valutazione delle domande

Michela – Sono docente di sostegno della scuola secondaria di II grado, trasferita in fase C in Veneto ma residente in Umbria. Da due anni chiedo trasferimento interprovinciale, senza successo. Quest’anno invece che per l’Umbria l’ho chiesto per la provincia di Arezzo dove c’erano più posti disponibili, ma non sono stata trasferita. Ho scoperto che un’altra docente con punteggio maggiore al mio, ha ottenuto il trasferimento su Arezzo pur avendola espressa come seconda opzione, mentre io che l’ho espressa come prima opzione non ho avuto il trasferimento. L’algoritmo dà precedenza al punteggio o alle preferenze espresse? Ti ringrazio per i chiarimenti che saprai darmi. Un cordiale saluto.

Trasferimento e passaggio di cattedra nella sequenza operativa: il trasferimento precede il passaggio a prescindere dal punteggio dei docenti

D.F. – Quest’anno  gli insegnanti di Sostegno hanno la precedenza se insegnano sostegno per il tramite della loro classe di concorso? Nel senso se un docente di sostegno è nella classe di concorso A054 Storia dell’arte, può passare su storia dell’arte? Hanno precedenza per questo passaggio, superando chi ha fatto domanda di passaggio di cattedra  da Lettere, con vari anni di anzianità di servizio, su A054 Storia dell’arte ? Ho un punteggio elevato per passare su Storia dell’arte, ma non mi è stato concesso il passaggio perché la docente di sostegno  pur avendo un  punteggio basso mi supera . E’ giusto cosi? Aiutatemi a capire! Grazie

Trasferimento e passaggio di cattedra provinciali: con quale ordine si dispongono i movimenti?

Marina – Gentilissimi, ho fatto domanda di mobilità provinciale e non ho ottenuto il movimento richiesto, sono stata preceduta da docente con punteggio inferiore che ha chiesto trasferimento all’interno della stessa provincia, chiedo pertanto se il movimento di trasferimento precede quello di passaggio di cattedra. Grazie

Assegnazione provvisoria dopo passaggio di ruolo dal I grado al II grado: in quale grado di istruzione posso chiederla?

Maria Teresa –  Ho ottenuto quest’anno il passaggio di ruolo dalla secondaria di 1° alla secondaria di 2° grado. Volevo chiedervi se ho comunque la possibilità di chiedere l’assegnazione provvisoria, e per quale grado di scuola. In caso di risposta positiva, l’anno di prova sarebbe rimandato? Grazie e cordiali saluti

Docente soprannumerario e mobilità: cosa significa la dicitura “trasferimento d’ufficio”?

Anna Rosa – Sono un’insegnante di sostegno risultata soprannumeraria. Ho fatto domanda condizionata esprimendo 5 preferenze ma mi è stata assegnata una sede diversa. Volevo chiedere se è per questo motivo che nel file pubblicato sul sito ATP Roma risulta la dicitura “trasferimento d’ufficio” e, soprattutto, se resta la possibilità derivante dalla domanda condizionata di poter tornare nella mia scuola di provenienza quest’anno e per 8 anni, come previsto. Ringraziando anticipatamente per l’attenzione, porgo cordiali saluti

Docente trasferito su ambito territoriale: la sua titolarità rimane nell’ambito anche in seguito all’assegnazione della scuola con incarico triennale

Monica – Sono una docente soprannumeraria  titolare su scuola che ha presentato domanda di trasferimento condizionata. In seguito all’esito della mobilità, sono stata assegnata ad un ambito territoriale, in attesa di procedura per l’assegnazione su scuola. In base al contratto sulla mobilità 2018-19, conserverò titolarità sulla scuola dell’ambito che mi verrà assegnata o risulterò titolare su ambito con incarico triennale (fermo restando la possibilità di rientro nella scuola di precedente titolarità nei prossimi 8 anni)? Grazie

Il perdente posto non gode di nessuna precedenza nel trasferimento a domanda

Docente –  c.d.c. A047. Quest’anno sono stato dichiarato perdente posto nella mia scuola di titolarità. Appena venuto a conoscenza della situazione ho compilato la domanda di mobilità condizionata, mettendo come prima scuola quella di attuale titolarità e successivamente le altre in base ad un ordine a me favorevole. Oggi, pubblicati i movimenti, risulto trasferito d’ufficio in una scuola da me non inserita tra le preferenze. Nello stesso tempo, un collega con un punteggio più alto del mio non perdente posto (che ha presentato domanda di mobilità ordinaria) risulta aver avuto il trasferimento in una scuola che io avevo messo tra le mie preferenze.

Passaggio di ruolo dal I grado al II grado: per chiedere AP nel I grado bisogna aver superato l’anno di prova nel nuovo grado di titolarità

Laura – Sono un’insegnante ex titolare su sostegno e su scuola secondaria di primo grado che ha ottenuto quest’anno il passaggio di ruolo su posto comune e su scuola secondaria di secondo grado nella stessa provincia ma su comune diverso. Posso chiedere assegnazione provvisoria su posto comune nella scuola dove avevo titolarità? Grazie e cordiali saluti.

Il docente che non trova posto in nessuna scuola della provincia rimane soprannumerario sul proprio ambito di titolarità

Roberto  –  sono un docente a tempo indeterminato assunto con la legge 107/2015 titolare su ambito. Quest’anno risulto perdente posto ed ho provveduto ad inoltrare domanda condizionata. Se nel mio ambito non dovessi trovare alcuna collocazione e lo stesso negli ambiti della provincia il trasferimento d’ufficio come opererà per la mia posizione? Confidando nella Vs. squisita disponibilità, porgo cordiali saluti.

Soprannumerario trasferito d’ufficio. Come funziona il sistema rispetto ai movimenti a domanda?

Mariagrazia – sono stata dichiarata soprannumeraria e ho presentato domanda non condizionata inserendo le prime 5 scuole riportate nell’elenco dell’ambito di ex titolarità (avevo già presentato domanda di trasferimento). Non avendo ottenuto nessuna delle sedi espresse, mi hanno trasferita d’ufficio nella scuola più vicina a quella di ex titolarità. E’ corretta questa procedura, o avrebbero dovuto assegnarmi una scuola disponibile a partire dalla prima riportata nell’elenco del’ambito? Inoltre, all’interno delle operazioni di mobilità, il mio trasferimento d’ufficio, a seguito di domanda non condizionata, precede i movimenti a domanda, anche se con minor punteggio? Grazie per il prezioso servizio di consulenza.

Mobilità nel comune di titolarità: quali movimenti si possono chiedere?

Maria – Sono un’insegnante di ruolo nella scuola dell’infanzia da 8 anni,  sono già  nel comune di residenza del coniuge e  mi piacerebbe sapere se posso fare domanda di assegnazione provvisoria o   di utilizzo e chiedere il passaggio di ruolo nella primaria. In attesa di ricevere una sua risposta le porgo cordiali saluti.

Mobilità e tipologie di cattedre: la richiesta o l’esclusione di cattedra orario esterne vale solo per le preferenze su scuola e non su ambito

A.B. – Sono stata trasferita nell’ambito che avevo chiesto. Ora sono rimaste solo due cattedre, una di 18 ore molto lontana (quasi come la scuola da cui sono stata trasferita fuori provincia,  e una cattedra orario esterna che mi sarebbe comoda e che ho indicato in questa fase di passaggio da ambito a scuola, come preferenza su istanze online. In fase di domanda di trasferimento non avevo indicato la COE, ora in questa seconda fase di passaggio da ambito a scuola, potranno comunque assegnarmi la scuola della COE? Dall’ USR mi hanno detto di si ma vorrei una conferma eventuale.

Domanda contemporanea di trasferimento e passaggio di ruolo: prevale il passaggio di ruolo che annulla la domanda di trasferimento o il trasferimento già disposto

O.G. –  Ho presentato domanda di mobilità e di passaggio di ruolo ottenendo per il momento  il passaggio di ruolo da secondaria secondo grado a secondaria di primo grado. Se dovessi ottenere anche la mobilità richiesta nel medesimo ruolo questa prevarrebbe su quella già ottenuta avendola io indicata come prima preferenza? Grazie

Trasferimento sostegno/sostegno e posto comune/sostegno: quale dei due ha precedenza?

Stefania – Sono una docente di ruolo sulla disciplina che ha partecipato alla mobilità provinciale (ma senza risultato) sia sulla stessa disciplina che (come seconda scelta) sul sostegno. Ho notato che nella scuola individuata come mia prima scelta ha ottenuto la mobilità una docente che proveniva dallo stesso ambito, senza precedenze, e con un punteggio inferiore al mio. L’unica differenza è che il trasferimento richiesto ed ottenuto per questa docente è avvenuto da posto di sostegno sempre a posto di sostegno. Può essere che ci siano stati degli errori?

Trasferimento e richiesta posto normale e sostegno: per ogni preferenza si valuta la disponibilità di cattedre per ambedue le tipologie di posto richieste

Patrizia – Scrivo per avere chiarimenti riguardo all’esito della mia domanda di trasferimento provinciale.  Essendo titolare su una cattedra udito presso un comune lontano dal mio di residenza, ho presentato domanda di mobilità su cinque scuole della mia provincia sia per la classe di concorso A028( indicata come prima scelta) che per il sostegno (indicata come seconda scelta). Ho ottenuto un trasferimento provinciale su posto di sostegno e non su disciplina sulla seconda scuola da me richiesta, nonostante la terza, la quarta e la quinta scuola elencate avessero una cattedra libera sulla classe di concorso A028 (mia prima scelta), cattedre che sono state assegnate a trasferimenti interprovinciali e passaggi di ruolo.  Inoltre anche la seconda scuola da me richiesta, aveva una cattedra vacante sulla A028 che è stata assegnata ad un trasferimento provinciale. Vorrei sapere se è corretta la procedura seguita e come mai non ho ottenuto il movimento sulla classe A028. La ringrazio anticipatamente per la sua risposta. Cordiali saluti

I trasferimenti all’interno della provincia avvengono in un’unica fase

Maria – Salve. Nella mobilità ho trovato un collega titolare in una scuola da molti anni che ha ottenuto il trasferimento in un’altra sede dello stesso comune e dello stesso ambito. Quali sono i casi in cui è possibile? Ricordo che un rappresentante sindacale a scuola, durante la campagna elettorale per Rsu, non accettava i termini dall’ultimo contratto per il personale della scuola perché non prevedeva il trasferimento su comune.

Terminato l’ottennio non si ha più diritto al rientro e alla continuità dell’ex scuola

Rosanna  – sono un’ insegnante di scuola primaria . Nove anni ho perso posto nella sede di mia titolarità. Per otto anni mi è stata riconosciuta la continuità avendo richiesto sempre come prima scelta quella sede. Ora nella domanda di trasferimento di quest’anno, il nono appunto, pur avendo richiesta per prima quella scuola vedo che mi sono stati tolti i punti di continuità in quella sede. E’ giusto tutto questo? Gradirei un chiarimento .

Perdente posto: nessuna precedenza nelle sedi espresse e nel movimento d’ufficio si muovono dopo i docenti con precedenza

Olivia – Sono un’insegnante di scuola secondaria di I grado trasferita d’ufficio. Ho  presentato domanda di trasferimento online, ma essendo  risultata soprannumeraria. ho compilato e inviato la domanda cartacea all’ufficio competente confermando le cinque scuole sedi già espresse nella domanda su ISTANZE ONLINE. Purtroppo una delle  sedi da me espresse nel comune di residenza è stata assegnata ad una docente con 30 punti meno di me ma con una delle precedenze previste dal CNN  mentre le altre non erano disponibili. pertanto mi è stata assegnata una sede d’ufficio diversa è distante sia  dal comune di residenza sia dalla scuola di titolarità. Premetto di aver scelto di partecipare comunque alla mobilità online pertanto CHIEDO: – se l’aver scelto di partecipare comunque al movimento oltre che la perdita della continuità nella scuola di titolarità abbia condizionato in modo negativo l’esito del trasferimento; – Se è possibile fare domanda di assegnazione provvisoria, sperando in una sede più vicina.

Docente soprannumerario e domanda cartacea condizionata : se si libera una cattedra in fase di mobilità la domanda viene annullata

Eleonora – Sono docente di sostegno alla secondaria di primo grado, sono l’ultima arrivata nella mia scuola. Quest’anno eravamo otto docenti di ruolo di sostegno, in organico di diritto, per il prossimo anno scolastico i posti sono sei, ma dei docenti di ruolo una collega va in pensione, un altro collega ha avuto il passaggio su materia. Ero stata dichiarata perdente posto ed avevo fatto domanda di mobilità condizionata, perchè speravo di riuscire a restare nella mia scuola. Oggi con la pubblicazione dei movimenti per il primo grado è risultato appunto che questo collega è passato sulla sua materia, a questo punto mi chiedo, è automatico che sia confermata nella mia scuola? Devo fare qualcosa, qualche passaggio burocratico? La segreteria della mia scuola non è riuscita a darmi chiarimenti, il mio nome non risulta nella mobilità della mia provincia, neanche come trasferito d’ufficio. Ringrazio per i chiarimenti!