Mobilità per docente di sostegno che ha superato il vincolo quinquennale: se chiede altra classe di concorso nello stesso grado è un passaggio di cattedra

Leo –  sono un docente di sostegno (classe di concorso di riferimento A47 ex A048) della scuola secondaria di secondo grado di ruolo dall’A.S. 2013-2014. Avendo superato il vincolo quinquennale, il prossimo A.S. vorrei chiedere il trasferimento su materia, ma non nella classe di concorso di riferimento, cioè la A47 ex A048, bensì nella classe di concorso A26 ex A047 precisando che anche per quest’ultima ho regolare abilitazione. Quale domanda dovrei presentare, trasferimento o passaggio cattedra? Grazie per l’attenzione

Mobilità in un Istituto di Istruzione Superiore: non si può esprimere preferenza per il singolo indirizzo

Antonietta –  Sono titolare di cattedra (A012) in un IPSIA che è stato accorpato ad un IIS di cui fanno parte  anche il Liceo Classico ed Artistico ubicati nello stesso comune. Vorrei chiedere il trasferimento al Liceo Artistico dove esiste, ovviamente, la mia stessa classe di concorso. Contestualmente, vorrei chiedere il passaggio di cattedra per i due licei su A19 nell’ambito dello stesso IIS. Avrei la precedenza, se ripristinata la fase comunale ed essendo già titolare nello stesso istituto, rispetto ad altri colleghi in fase provinciale? Grazie

Mobilità e precedenza coniuge militare trasferito d’ufficio: vale solo per i trasferimenti, ma non per la mobilità professionale

Daniele – Sono un docente di ruolo di secondaria I grado. Ai fini della mobilità professionale ho visto che c’è una precedenza per i coniugi di militari  trasferiti d’autorità. Volevo chiedere se ai fini di tale precedenza bisogna essere  coniugi o basterebbe anche una convivenza di fatto. La ringrazio

Mobilità 2019/2020: quali tipologie di preferenze si potranno inserire nella domanda?

M.B. – Sono una docente di ruolo dal 2014 nella scuola secondaria di I grado. Per il prossimo anno scolastico vorrei chiedere il trasferimento all’interno della stessa provincia. Potrò esprimere solo la preferenza su scuola oppure dovrò scegliere un ambito? Avrò quindi il vincolo triennale? Grazie per tutte le informazioni.

Mobilità per docente trasferito su scuola nel corrente anno scolastico: può chiedere trasferimento per il prossimo anno 2019/20?

Martina – Sono un’insegnante di ruolo presso la scuola dell’infanzia, l’anno scorso sono stata individuata come perdente posto nell’istituto dove lavoravo e, dopo aver prodotto domanda di mobilità condizionata, sono stata assegnata in uno dei 5 I. C. che avevo inserito nelle preferenze. Quest’anno posso produrre domanda di mobilità volontaria?

Il passaggio di cattedra è un movimento volontario e non può essere disposto d’ufficio

Raffaella  – Salve, avrei un quesito che riguarda la mia situazione. Ora insegno lettere in un liceo artistico, sono di ruolo e ho superato l’anno di prova. Vorrei tornare a insegnare latino e greco o almeno solo latino. Pensavo di far domanda in occasione della prossima mobilità, ma ho dei dubbi. Chiederei sia di cambiare classe di concorso (per la quale ho l’abilitazione), sia di cambiare istituto (all’artistico non si insegnano latino e greco). Come funzionano questi movimenti? Non vorrei rischiare di ottenere il passaggio di cattedra, ma non in un istituto da me indicato. Se malauguratamente dovesse accadere così, ho la possibilità di richiedere l’assegnazione provvisoria? (ho marito e due figli piccoli). Spero di aver esposto in modo chiaro i miei quesiti. Cordialmente.

Docente di sostegno oltre il quinquennio: può chiedere trasferimento su materia nella stessa scuola di titolarità, ma senza alcuna precedenza

Antonella – Sono una docente di sostegno di ruolo dall’A.S. 2014/2015. Quest’anno finisco il quinquennio e vorrei chiedere trasferimento sulla materia. Nella mia scuola una collega della mia stessa classe di concorso va in pensione; la mia domanda è: il posto che risulterà vacante va a trasferimento o a ruolo? Grazie per la gentile risposta

Mobilità: nessun blocco per chi ha ottenuto la scuola nel 2018/19

Marinella – Gentilissimo, con l’ultima domanda di mobilità non ho ottenuto trasferimento per la mia regione ma con passaggio di ruolo dalla primaria all’infanzia sono riuscita a trasferirmi in una regione confinante con la mia. Ora mi chiedo se con la prossima domanda di mobilità posso chiedere trasferimento per la mia regione. Ho letto che da quest’anno cambiano le regole sulla mobilità e chi ha ottenuto trasferimento non può chiederne altro per quest’quest’anno. Le sono molto grata per la risposta. Cordiali saluti.

Trasferimento su COE: il docente non può esprimere preferenze per la scuola di completamento che è stabilita dall’USP

Giorgio –  Sono un docente di strumento musicale a tempo indeterminato con titolarità su cattedra a 18 ore. Il prossimo anno vorrei chiedere il trasferimento su una scuola che avrà soltanto disponibilità per 12 ore. E’ possibile chiedere una cattedra orario esterna con 12 ore su quest’ultima scuola e completamento sulle restanti 6 nella scuola dove attualmente presto servizio?  Grazie per la cortese risposta. Cordiali saluti

Domanda di trasferimento: è possibile presentarla solo nei termini stabiliti dall’Ordinanza ministeriale sulla mobilità

Valeria – Vorrei sapere se è possibile chiedere trasferimento, anche in un periodo diverso da quello indicato dal MIUR, per motivi personali e per grave incompatibilità riscontrata sul posto di lavoro; aggiungo  che sono in regime di assegnazione provvisoria  presso un Istituto di scuola secondaria di secondo grado e che sono docente a tempo indeterminato dal 2012.

Mobilità futura : il blocco triennale impedirà di chiedere trasferimento da sostegno a materia?

E.B. – Sono un docente di ruolo al penultimo anno di vincolo quinquennale su sostegno. Lavorando fuori provincia sono intenzionato a chiedere trasferimento vicino a casa, o comunque nella mia provincia. Leggo che si prevede, per chi ottiene trasferimento, un vincolo triennale sulla scuola ove si venga trasferiti. Chiedo come questo possa configgere con la conclusione del vincolo quinquennale del sostegno. Ovvero se ottengo trasferimento potrò comunque fare domanda di passaggio da sostegno a posto comune nel mio ultimo anno, oppure il trasferimento inserisce un blocco di qualsiasi mobilità per tre anni? Mi sembrano due questioni diverse, ma desidero chiarimenti nel caso di possibili conflitti tra regole

Passaggio di ruolo: quante volte si può chiedere? Il docente titolare alla Primaria che chiede Infanzia nello stesso IC di titolarità ha precedenza?

G.P. –  Sono un insegnante di Scuola Primaria, in ruolo dal 2007,  sto pensando di fare il  passaggio alla Scuola dell’ Infanzia; un domani potrò  tornare ad insegnare alla Scuola Primaria? Inoltre, nel Circolo dove insegno  l’anno prossimo si libereranno 2 posti, parlo dell’Infanzia, in seguito a dei pensionamenti, avrò la priorità ? In attesa di una vostra risposta invio i miei distinti saluti. Grazie

Trasferimento con precedenza. Se non si ottiene si rimane nell’attuale scuole di titolarità

Irene – Salve,  Sono una docente di scuola superiore di II grado e vorrei chiedere trasferimento ad altro istituto nella stessa città. Godo dei benefici della legge 104/92 avendo uno stato di handicap con connotazione di gravità e una grave invalidità. Vorrei sapere se chiedendo trasferimento in altro istituto, devo prima accertarmi se vi è posto e se la domanda potrebbe  non essere accettata in caso non vi fosse disponibilità di posti. Inoltre, essendo passata di ruolo nel 2012 nella vecchia classe di concorso A050, vorrei sapere se potrei chiedere trasferimento in un liceo per insegnamento del latino, ex classe di concorso A051, in cui sono abilitata e in cui ho insegnato per cinque anni fino al passaggio di ruolo. Ringrazio e saluto cordialmente.

Passaggio di ruolo da Infanzia a Primaria: indispensabile abilitazione e anno di prova superato

Giulia – Le chiedo cortesemente di aiutarmi a sciogliere questo mio dubbio: sono insegnante nella scuola dell’infanzia, assunta da graduatoria di merito (nell’ a.s. 2015/16) in quanto risultata vincitrice del concorso a cattedra 2012. Ho effettuato e superato  l’anno di prova. Posso chiedere il passaggio di ruolo alla scuola primaria? La ringrazio anticipatamente.

I trasferimenti sono regolati da precise regole stabilite per Contratto

Lapo  – Buongiorno, scrivo per chiedervi un parere su una questione che, a fronte di una logica lineare e priva di complicazioni, é destinata probabilmente a scontrarsi invece con una realtà le cui dinamiche sono regolate dalla burocrazia. Sono neoimesso in ruolo (anno di prova) per l’a.s. 2018/2019 classe A019 (ex A037 storia e filosofia) con assegnazione presso il Liceo di una provincia. Un mio ex-collega (lavoravamo insieme in una scuola privata) immesso in ruolo tre anni fa il quale lavora attualmente presso un liceo di un ‘altra  provincia in cui mi interessa lavorare mi fa sapere che in questa stessa scuola esiste una cattedra di storia e filosofia scoperta che la dirigenza scolastica ha difficoltà ad assegnare. Esiste qualche modo, qualche escamotage, per poter essere trasferiti dalla mia attuale sede in una provincia alla sede che mi interessa nell’altra provincia? Grazie, come sempre, per la generosa disponibilità che dimostrate. Cordiali saluti.

Domanda di trasferimento e preferenze: prevale la scelta dell’ambito o della scuola?

Graziella – Sono una docente di ruolo nella provincia di SR dal 2011, tramite concorso ordinario del 1999.  Anche quest’ anno ho presentato domanda di trasferimento interprovinciale nella mia provincia di residenza CT  per ricongiungimento del coniuge, optando per le cinque scuole, ma l’esito è stato negativo.. La mia domanda è la seguente: ai fini di un trasferimento interprovinciale prevale la scelta dell’ambito o delle cinque scuole? Grazie

Trasferimento: posso escludere nella domanda le cattedre di potenziamento?

Daniela – Sono un’insegnante di lettere nella scuola secondaria di primo grado. Ho prodotto ad aprile domanda di trasferimento volontario e sono finita mio malgrado su posto di potenziamento. A questo punto a fronte della mia attuale situazione le chiedo:

1- per “uscire” da questo posto devo rifare domanda di trasferimento?

2- Come avere la certezza di non finire nuovamente su un posto di potenziamento?

Ritengo che sulla domanda di trasferimento un posto di potenziamento dovrebbe essere un’opzione da richiedere o meno per evitare di ritrovarselo inaspettatamente…

Grazie

Trasferimento da sostegno a posto comune: è prevista una specifica aliquota riservata a questo movimento?

C.I. – Sono un docente di sostegno e quest’anno ultimerò il vincolo quinquennale.  Per il prossimo anno scolastico ero intenzionato a presentare domanda di trasferimento da sostegno a posto comune, però non ho capito come funzioni precisamente il tutto. Ho chiesto a diversi sindacalisti ma nessuno ha saputo darmi delle spiegazioni soddisfacenti. La mia intenzione era chiedere il trasferimento su posto comune con mobilità interprovinciale (e in subordine a livello provinciale). So che nell’ordine di priorità i docenti di sostegno vengono dopo i trasferimenti dei colleghi che sono già su materia.

Docente soprannumeraria. Come avviene l’assegnazione di una sede

Docente – Mi rendo conto di porre la domanda anzitempo ma vorrei iniziare a farmi un’idea. Ho ottenuto il trasferimento su coe ed è probabile che, per l’a.s. 2019/20 sarò dichiarata sovrannumeraria essendo la scuola in forte contrazione. Poiché sono attualmente in ruolo nella secondaria di secondo grado ma ho un buon numero di anni tra preruolo e ruolo alle medie il mio punteggio in graduatoria d’istituto è nettamente inferiore a quello della mobilità pertanto. Se mi trovassi a fare domanda da sovrannumeraria e non volessi condizionare la domanda (quindi andare via nonostante le condizione di sovrannumero venisse a cessare) concorrerei, per la volontaria, con il mio punteggio o con quello della graduatoria di istituto? Grazie mille.

Servizio sul sostegno e punteggio: in quali casi non si può valutare “doppio”?

Andrea – Sono un docente di Storia e Filosofia in servizio sul Sostegno e attualmente nell’ultimo anno del vincolo quinquennale. Appena possibile chiederò il passaggio su materia e un trasferimento. Vorrei dunque chiedervi: Ogni anno sul Sostegno da diritto a 12 punti, ogni anno su materia a 6. I punti che ho fino ad ora accumulato lavorando sul Sostegno saranno calcolati integralmente sia se avrò un trasferimento su Sostegno sia su materia? Oppure avrò 12 punti per anno se sarò trasferito su un posto di Sostegno e 6 se sarò trasferito sulla materia?

Passaggio di cattedra nella stessa scuola di titolarità: si perde il punteggio di continuità maturato?

Paola – Sono un’insegnante di Matematica Applicata  in un Liceo Scientifico Scienze Applicate. Vorrei sapere se, facendo domanda di passaggio di cattedra (Matematica) nello stesso Istituto di titolarità perdo il punteggio di continuità nella graduatoria interna d’Istituto. Inoltre, se nella domanda di passaggio, si indica come scuola scelta il solo Istituto di titolarità, c’è la possibilità che venga assegnata anche un’altra scuola anche se non indicata? Grazie