Se la mia pratica di riscatto non sarà ancora lavorata, potrò presentare domanda di pensione allegando anche quella di riscatto protocollata dall’INPS nel 2016? 

Patrizia – Buongiorno, sono un’insegnante della scuola primaria, nata il 01/11/1955, ho urgente necessità di avere dei chiarimenti: ad oggi ho maturato 40 anni di servizio.
Ho inoltrato all’INPS domanda di riscatto nel 2016 di 1anno non coperto da contribuzione(retrodatazione giuridica ed economica ) con onere a mio carico. L’INPS non può emanare il provvedimento fin quando il provveditorato non lavora la mia pratica di computo.  Considerando che lavorando anche questo futuro anno scolastico maturerei 41 anni e qualche mese + l’anno riscattato, avrei nel 2019 i requisiti di 42 anni e 4 mesi.  Quindi a gennaio 2019 dovrei presentare domanda di pensione.  La mia domanda è: se a questa data (gennaio 2019) la mia pratica di riscatto non sarà ancora lavorata, potrò presentare domanda di pensione allegando anche quella di riscatto protocollata dall’INPS nel 2016?  Ringrazio in anticipo.

Invalidità dell’80% con legge 104. Quali vantaggi posso ottenere per andare in pensione anticipata?

Docente  – di ruolo dal settembre 84, vincitore di concorso scuola media I grado. Sono nato a gennaio del 1955, mi hanno riconosciuto 5 anni di contributi ( 3 riscatto ISEF, 1 pre ruolo, 1 informatore medico). Nel 2012 sono passato alle superiori e da settembre 2018 inizio il quarantesimo anno di contributi.  Dal 2013 sono affetto da morbo di Parkinson, e nel 2017 mi hanno riconosciuto un’invalidita dell’80% con legge 104, alla quale ho fatto ricorso perché colpito anche da infarto. Quali vantaggi posso ottenere per andare in pensione anticipata con 80% o 100% di invalidità ? Grazie.

Nata il 2-4-1954 Insegnante di scuola primaria in ruolo dal 12-10-1991, anni 7  + 6 mesi  ammessi a riscatto x TFS  di pre-ruolo  + n° 2 maternità al di fuori del rapporto di lavoro

Docente  – Salve, nata il 2-4-1954 Insegnante di scuola primaria in ruolo dal 12-10-1991, anni 7  + 6 mesi  ammessi a riscatto x TFS  di pre-ruolo  + n° 2 maternità al di fuori del rapporto di lavoro. A quando la pensione??? e con l’eventuale  “Quota 100 ” cordialità.

Nato il 17 novembre 1957 sono stato assunto il 30 gennaio 1980 in ruolo dal 01 settembre 1981 ho riscattato il servizio militare 12 mesi

Giovanni – sono nato il 17 novembre 1957 sono stato assunto il 30 gennaio 1980 in ruolo dal 01 settembre 1981 ho riscattato il servizio militare 12 mesi. quando potrò andare in pensione. e approvassero la quota  41 anni proposta del nuovo governo e dico se quale penalizzazione avrei? considerato che sono a sistema misto?

Docente di scuola secondaria di primo grado, nato nel 1963, in ruolo dal 1° settembre 1986, con tre anni di preruolo

Fabrizio – Sono docente di scuola secondaria di primo grado, nato nel 1963, in ruolo dal 1° settembre 1986, con tre anni di preruolo (totale 2 anni 10 mesi e 9 giorni, dato che le nomine non arrivavano il primo giorno dell’anno scolastico).  Quando potrò andare in pensione, di anzianità e di vecchiaia? E che percentuale di importo perderei nel primo caso? Grazie.

Insegnante di scuola primaria nata il 12/09/1956, in ruolo dal 10/09/1982, con servizio pre-ruolo di 3 anni e 7 mesi e ricongiunzione altro servizio di 51 gg

Docente  – Buonasera, sono un’insegnante di scuola primaria nata il 12/09/1956, in ruolo dal 10/09/1982, con servizio pre-ruolo di 3 anni e 7 mesi e ricongiunzione altro servizio di 51 gg. Durante il servizio pre-ruolo ho usufruito di due congedi per maternità obbligatoria per la nascita di due figli (5 mesi + 5 mesi). Mi risulta che tale periodo di 10 mesi possa essere computato ai fini del cumulo degli anni utili per la pensione anticipata. Atteso quanto sopra, quando potrò andare in pensione? Ringrazio anticipatamente

Nata il 21/10/1955. Sono docente di ruolo di scuola secondaria di primo grado dal 10/09/1984, ho riscattato 4 anni di università e ho chiesto il computo di 3 mesi di contributi

Laura – sono nata il 21/10/1955. Sono docente di ruolo di scuola secondaria di primo grado dal 10/09/1984, ho riscattato 4 anni di università e ho chiesto il computo di 3 mesi di contributi come educatrice presso un asilo nido comunale. Quando potò andare in pensione e la prima uscita utile per me sarà la pensione di vecchiaia o quella anticipata?  In attesa di una vostra cortese risposta, ringrazio e saluto.

Nata nell’aprile 1960, entrata in ruolo il primo settembre 1988 dopo tre anni di preruolo

Mirella  – Buongiorno, sono un’insegnante di scuola media, nata nell’aprile 1960, entrata in ruolo il primo settembre 1988 dopo tre anni di preruolo. Ho riscattato i 4 anni di laurea e ho lavorato per cinque/sei mesi nel 1985. Quando potrò andare in pensione? Per motivi familiari attualmente ho un contratto part time di 12 ore. Se continuerò il rapporto di lavoro part time sino alla pensione, quanto influirà sul l’assegno pensionistico? Ringrazio e saluto. Mirella

Diritto al pensionamento anticipato (requisito legato al servizio) nel 2022

Docente – Buongiorno, sono nata nel 1960, ad aprile. Ho versato i contributi dal 6 aprile 1981 fino ad oggi. Fino al 31 agosto 1983 sono stata dipendente di una banca poi sono entrata di ruolo tramite concorso nella scuola. Attualmente insegno nella secondaria di 2^ grado. Potrei ancora riscattare 15 mesi di università, dal 1°Gennaio 1980 al 6 aprile 1981. Quando potrò andare in pensione? Ringrazio in anticipo per l’attenzione e la disponibilità.

Ho 62 anni, 32 di servizio come docente laureato nella scuola e 5 di lavoro presso azienda privata da tempo equiparati a fini pensionistici

Tino – Salve, Ho 62 anni, 32 di servizio come docente laureato nella scuola e 5 di lavoro presso azienda privata da tempo equiparati a fini pensionistici (totale 37 anni). Nelle tabelle di aumenti e arretrati da voi pubblicate rientro nella fascia 28-34 oppure +35? Non mi è assolutamente chiaro! Grazie.