I servizi utili ai fini della ricostruzione di carriera sono quelli effettivamente retribuiti

Assistente Amm.va  –  Una docente di scuola dell’infanzia ha presentato la domanda di ricostruzione di carriera con l’elenco dei servizi  pre-ruolo prestati. Tra questi ci sono dei servizi prestati come insegnante di religione presso le scuole dell’infanzia del Comune di Roma: l’insegnante è in possesso di un titolo rilasciato dal Vicariato. Richiedendo l’accertamento di tali servizi, l’ufficio del personale delle scuole dell’infanzia comunali ha rilasciato un certificato con l’indicazione, per ogni anno scolastico, dei giorni complessivi di prestato servizio, che per pochi giorni non arrivano a 180. Mi sembra di aver capito, da quanto riportato dall’insegnante, che non venivano mai pagati i sabati e le domeniche, le festività, le vacanze di Natale e Pasqua e i vari giorni di chiusura (ad esempio per le elezioni). La copia dei contratti che l’insegnante mi ha presentato, riportano la data di decorrenza e termine del servizio, da ottobre o novembre fino a giugno. Posso inserire questi dati sul Sidi, oppure mi devo attenere ai giorni effettivamente prestati certificati dall’ente (anche se devo trovare un modo per inserirli, perché sono espressi in totale per ogni anno scolastico). Vi ringrazio per l’attenzione.

Valutazione anni di pre ruolo e progressione carriera

Rolando – premetto che  è la prima volta che scrivo alla vostra redazione quindi non so se la domanda sia stata posta nella rubrica giusta  Sono un collaboratore scolastico immesso in ruolo a settembre 2016 ho superato il periodo di prova di mesi 2 e ho fatto la domanda di ricostruzione carriera presso la scuola in cui ero in servizio Verso giugno mi è stata data copia della domanda di ricostruzione carriera trasmessa a sua volta alla ragioneria di stato sempre dalla scuola Sono passati mesi senza che io abbia più avuto notizie  nel frattempo sono passato in un altra scuola vorrei sapere i tempi per avere un quadro completo della mia domanda  sulla copia rilasciatami vi è scritto anzianità complessiva non di ruolo ai fini giuridici ed economici anni 6 mesi 6 giorni 22  ai soli fini economici anni 1 mesi 3 giorni 12  per effetto delle anzianità valutate ,all’interessato viene riconosciuta la seguente progressione di carriera  data di maturazione 1  settembre 2016 anzianità utili ai fini giuridici economici anni 6 mesi 6 giorni 22 per effetto della progressione di carriera riconosciuta,all’interessato spettano i seguenti trattamenti economici  1 settembre 2016 stipendio a.l 14.903,94 compenso individuale accessorio 702 indennità vacanza contrattuale 111,84 totale 15,717,78 Di tutto ciò non ho capito nulla potete darmi una spiegazione e dirmi se avrò diritto e quando ad eventuali arretrati fino ad ora la ragioneria di stato territoriale non ha ancora provveduto a trasmettere copia della domanda con il timbro suo e non riesco ad avere una risposta dalla rts nonostante le e mail spedite  grazie per una eventuale risposta

Il “cumulo” non è da confondersi con l’istituto del ricongiungimento dei servizi ai sensi della L. 29/1979

Assistente Amm.va – a seguito di domanda di ricongiunzione art. 2 L.29/79 (lavoro presso privati, disoccupazione,contributi volontari, maternità, supplenze) presentata nel 2002, mi è stata riconosciuta dall’INPS nel settembre 2014 la ricongiunzione di anni 11 ecc. ai fini del diritto e anni 11 ecc. ai fini della misura del trattamento di quiescenza, cui corrisponde un onere di €. 7.927, 86 per cui sto provvedendo ratealmente e terminerò nel 2023. Una collega ha sentito che ora la ricongiunzione è GRATUITA.  Anche lei ha lavorato sia presso privati che presso il Comune, la Pretura, con periodi di disoccupazione e supplenze varie. E’ vero quanto le hanno detto che ora  la ricongiunzione non è più onerosa? e per chi sta pagando? In attesa di cortese riscontro, la saluto cordialmente. grazie 1000.

Decreto di ricostruzione della carriera “a mano”

Franco   – Buongiorno, sono un Assistente amministrativo e mi trovo a gestire la seguente situazione: Docente scuola secondaria 1° grado passato di ruolo presentaricostruzione di carriera con allegata sentenza (e richiesta) di riconoscimento del servizio pre-ruolo per intero. Premettendo che la Scuola in primis deve servirsi dei “pacchetti ufficiali” (quindi SIDI – Nota RTS per una precedente pratica simile – 2013)come si deve comportare la Scuola per tale ricostruzione di carriera? Vi ringrazio

Modificare una ricostruzione di carriera

Raffaella  – Buongiorno, sono, una ex insegnante in pensione dal 01/09/ 2015 (ruolo dal 10/9/1984).   Vorrei sapere se un computo di 29 giorni, relativo all’anno 1997, chiesto nel 2007 e ottenuto nel 2009 ,ai fini del trattamento di quiescenza , può modificare una ricostruzione di carriera che nel 2006 ha avuto una interruzione di 27 giorni per motivi di famiglia. Ringrazio

Scuole pareggiate e parificate

Maria – Salve, sono una docente di scuola d’infanzia immessa in ruolo nell’anno scolastico 2015/16, ho presentato istanza di ricostruzione di carriera, (qualche supplenza sporadica , due anni presso le scuola d’infanzia comunale, quattordici anni presso una scuola d’infanzia paritaria). Sono stata invitata diverse volte a modificare piccole incongruenze presenti nella domanda. Quando tutto sembrava risolto, mi è stato chiesto di ripresentare la domanda omettendo tutto il servizio prestato nella scuola d’infanzia paritaria. Vorrei sapere se devo assecondare tale richiesta  o pretendere che la non validità di tale servizio avvenga d’ufficio. Grazie

Servizi valutabili ai fini della ricostruzione della carriera

Antonio  – buongiorno dovendo  espletare un pratica di ricostruzione della carriera ho dei dubbi sulla valutazione  dei servizi di un docente  di musica di 1^ grado prestati su scuola privata pareggiata dal a.s. 82/83 al a.s.88/89 con il seguente titolo di studio “Licenza di teoria e solfeggio”. sono validi ai fini della ricostruzione della carriera? il titolo era idoneo all’insegnamento? quali sono riferimenti normativi? si ringrazia anticipatamente

Servizio pre-ruolo svolto presso la scuola dell’infanzia da valutare nella secondaria

Scuola – Gentile redazione, il mio quesito è questo: Docente neoimmessa in ruolo con la legge 107/2015. Attualmente è’ in servizio nella ns. scuola come incaricata triennale con tipo di posto sostegno. Ha diversi servizi pre-ruolo prestati come docente incaricata annuale di religione nella scuola superiore e con nomina della Curia. Nell’anno 2003/2004 ha sempre prestato servizio come docente incaricata annuale di religione con nomina della Curia ma nella scuola dell’infanzia. Nello sviluppo della ricostruzione di carriera il Sidi NON ha riconosciuto questo a.s. in quanto “servizio non valutabile in quanto prestato in qualità di insegnante nella scuola dell’infanzia”. Domanda: è corretta la valutazione del Sidi? Oppure il servizio di religione è valutabile comunque per tutti i docenti a prescindere dall’ordine di scuola dove è stato prestato? Fiduciosa della Vs. collaborazione, porgo cordiali saluti.

I servizi solo giuridici non sono utili ai fini della ricostruzione della carriera.

Scuola – Buongiorno, sto lavorando ad una ricostruzione di carriera per un collaboratore scolastico e vorrei porre un quesito onde evitare di elaborare un decreto in modo errato. La dipendente ha avuto il riconoscimento ai soli fini guridici del servizio per il periodo dall’  1/7/2009 al 31/8/2009 con verbale di conciliazione avvenuta presso l’ USP di Roma ( il posto era vacante e disponibile) Questi due mesi di servizio sono riconosciuti ai fini della ricostruzione di carriera? Grazie.

Ricostruzione di carriera di una docente a cui è stato riconosciuto nell’a.s 2000/2001 un servizio giuridico

La segreteria – Gent.mi, avremmo bisogno di una risposta al seguente quesito suL seguente servizio specifico: dovendo fare la ricostruzione di carriera di una docente  a cui è stato riconosciuto nell’a.s 2000/2001 un servizio giuridico dal 21/12/2000 al 30/06/2001 proroga in base al D.L.  n.16 del 19/02/2001 avente per oggetto disposizioni urgenti relativi al personale della scuola. Questo periodo serve per la ricostruzione di carriera? Cordiali saluti

L’eventuale periodo intercorrente tra la fine della supplenza ed il termine delle lezioni era utile ai soli fini giuridici

Scuola  – Gent.mi, avremmo bisogno di una risposta al seguente quesito suL seguente servizio specifico: dovendo fare la ricostruzione di carriera di una docente  a cui è stato riconosciuto nell’a.s 2000/2001 un servizio giuridico dal 21/12/2000 al 30/06/2001 proroga in base al D.L.  n.16 del 19/02/2001 avente per oggetto disposizioni urgenti relativi al personale della scuola. Questo periodo serve per la ricostruzione di carriera?

I servizi solo giuridici non sono utili ai fini della ricostruzione della carriera

Segreteria  – Buongiorno, siccome troviamo molti commenti contrastanti sulla questione, vorremmo un aiuto nel valutare il seguente servizio ai fini della RICOSTRUZIONE DI CARRIERA. DOCENTE nell’a.s.03/04 che ha 2 mesi di nomina solo giuridica, per astensione obbligatoria DOCENTE nell’a.s.03/04 che ha 9 giorni di nomina solo giuridica ATA conciliazione con USP che ha riconosciuto 10 mesi ai solo fini giuridici Tutti i servizi sopraelencati, essendo solo giuridici, non hanno avuto retribuzione ma sono stati valutati ai fini del punteggio nelle diverse graduatorie. Ci potrebbe chiarire se sono utili ai fini della ricostruzione di carriera e fornire eventuali riferimenti normativi. Grazie

Normativa attuale che prevede la possibilità di riscattare i titoli di studio

Maria Grazia  – Salve, sono un’insegnante della scuola primaria entrata in ruolo, su posto comune, nel 1983, ed in possesso di due titoli di specializzazione per il sostegno, entrambi di durata biennale.  Nel corso della carriera ho chiesto ed ottenuto, per due anni consecutivi,  l’utilizzo su posto di sostegno mantenendo però  la titolarità  su posto comune.  Potrei riscattare a fini pensionistici gli anni spesi per conseguire le due specializzazioni? Vi ringrazio e saluto cordialmente

La domanda di ricostruzione della carriera è un istanza a carico dell’interessato e serve per il riconoscimento del servizio non di ruolo

Irene  – Gent.mi, un dubbio: sono stata immessa da concorso nel 2015-16 senza precedenti esperienze di docenza se non un mese con una messa a disposizione. Non ho dunque presentato nulla per “ricostruzione carriera” presso la segreteria della scuola dove lavoro 2016-17. Avrei invece dovuto? L’anno di prova, 2015-16, è da considerarsi pre-ruolo? Grazie.

Servizio svolto in qualità di “prestatore d’opera”

ass. amm. – Dovendo inserire i servizi per la ricostruzione carriera di una docente di scuola secondaria di 1^ grado, il contratto di prestazione d’opera svolta in regime extracurriculare con delibera del collegio d’istituto per 68 ore di lezione dal 26/11/2004 al 10/06/2005, deve essere valutato come servizio e al SIDi dove deve essere inserito?.  In attesa di una risposta si ringrazia anticipatamente.

“Ricostruire” la carriera nel profilo di collaboratore scolastico e solo successivamente è possibile “aprire” una pratica nel nuovo profilo ovvero quello di assistente amm.vo

assistente amministrativa  – di seguito vi espongo il mio quesito. ho iniziato a lavorare nell’ottobre del 2005 come collaboratrice scolastica, dal 01 settembre 2009 vengo immessa in ruolo nello stesso profilo, dopo il passaggio di ruolo presento domanda di ricostruzione di carriera che non è stata fatta dalla scuola . Il 26 marzo del 2012 con decorrenza economica e giuridica dal 1 settembre 2011 vengo immessa in ruolo attraverso la mobilità professionale nel profilo di assistente amministrativa dopo il superameto del periodo di prova faccio domanda di ricostruzione di carriera che finalmente è stata avviata in questi giorni . la domande  che vi pongo so queste: deve essere fatta prima la ricostruzione di carriera come collaboratore scolatica visto che non è stata fatta e poi l’inquadramento come assistente amminitrativa. oppure :
Va fatta la ricostruzione di carriera come assistente amministrativa ?
se si i servizio di collaboratore scolastica sono validi ai fini dell’anzianità per lo scatto stipendiale ? sicura di una vostro sollecito riscontro porgo cordiali saluti.

Ric. carriera e scuole pareggiate scuole parificate, scuole sussidiate e sussidiarie, scuole popolari

Scuola  – Gent.mi, avremmo bisogno di una risposta al seguente quesito suL seguente servizio specifico:  Servizo svolto presso una scuola primaria parificata paritaria “X” S.c.r.l.  avente convenzione di parifica del 05/11/87 e avente il riconoscimento della parità con apposito decreto (n. 16/p del 30/11/2006). Tipo di contratto stipulato è quello relativo alle Scuole Private Laiche (ANINSEI) – nel certificato di servizio è indicata che è PARIFICATA PARITARIA, quindi è utile per la ricostruzione oppure no?  Si ringrazia per la collaborazione. La Segreteria.

I servizi valutabili ai fini della ricostruzione della carriera previsti dalla normativa

Docente  – sono entrato in ruolo come Docente Tecnico Pratico nella fase C. Prima di essere immesso in ruolo come Docente, ho lavorato ininterrottamente nel comparto scuola come; Aiutante Tecnico, Collaboratore Tecnico ed infine come Assistente Tecnico. Negli ultimi anni prima della nomina ho svolto sia l’attività come Docente – Tre anni come supplente annuale – e come Assistente Tecnico non avendo mai interrotto i versamenti contributivi ai fini pensionistici. Inizio servizio 26 luglio 1976.Vorrei sapere se ho diritto alla ricostruzione di carriera e in che misura; penso che vi siano altri colleghi che si trovano nelle stesse condizioni in cui mi trovo Io. In attesa di una Tua risposta ti saluto e a presto.

Congedi di maternità e ricostruzione carriera

Scuola – Buongiorno, siccome troviamo molti commenti contrastanti sulla questione, vorremmo un aiuto nel valutare il seguente servizio ai fini della RICOSTRUZIONE DI CARRIERA. DOCENTE nell’a.s.03/04 che ha 2 mesi di nomina solo giuridica, per astensione obbligatoria DOCENTE nell’a.s.03/04 che ha 9 giorni di nomina solo giuridica ATA conciliazione con USP che ha riconosciuto 10 mesi ai solo fini giuridici Tutti i servizi sopraelencati, essendo solo giuridici, non hanno avuto retribuzione ma sono stati valutati ai fini del punteggio nelle diverse graduatorie. Ci potrebbe chiarire se sono utili ai fini della ricostruzione di carriera e fornire eventuali riferimenti normativi. Grazie Buon Lavoro  La segreteria.

Ricongiunzione presso la gestione in cui risulti iscritto all’atto della domanda…

Maestra  – di scuola dell’infanzia,che al 31/12/2017 raggiunge 41 anni,6 mesi,24 giorni di servizio. Avendo maturato 39 settimane di disoccupazione ( risulta sull’estratto conto INPS) più 22 settimane di altro servizio (risulta sull’estratto conto INPS) non conteggiate nel totale servizio sopra indicato, chiede gentilmente se tali periodi possono essere sommati per raggiungere i requisiti della pensione anticipata 41 anni,10 mesi e in che modo possono essere ricongiunti. In attesa di una risposta in tempi brevi, vista la scadenza delle domande di pensionamento 13/02/2017 invia distinti e cordiali saluti.

I diplomi di conservatori conseguiti secondo il vecchio ordinamento non sono riscattabili

Docente –  sono una insegnante di musica e vorrei riscattare gli anni di conservatorio .Ho chiesto all’INPDAP ma non mi hanno fornito notizie sicure .Confido in una vostra consulenza poiché’ ,con un’eventuale riscatto ,potrei andare in pensione.Sicura di quanto sopra,anticipatamente ringrazia.Distinti saluti.

L’istruttoria tutta, relativa al decreto di ricostruzione di carriera, resta in seno alla scuola di titolarità

Scuola – Buongiorno, sono un’ assistente amministrativa che deve emettere una ricostruzione di carriera per una docente entrata in ruolo con chiamata diretta del Dirigente Scolastico, assegnata nell’Ambito Territoriale dell’Emilia- Romagna e poi nella nostra scuola dal 01.09.2016 ( quindi titolare nel nostro istituto fino al 31.08.2019) ; a metà settembre ha ottenuto l’assegnazione provvisoria in una scuola in provincia di Pesaro. Quando provo ad emettere il decreto il sistema mi dice “ il personale trovato non è di competenza della scuola”. Chi deve emettere tale decreto? Grazie mille per la collaborazione.

Ricostruzioni di carriera e servizio prestato nelle scuole paritarie

Assistente Amministrativa –   Dovendo a breve elaborare le Ricostruzioni di carriera di diverse docenti di scuola primaria che hanno servizi pre-ruolo anche presso scuole paritarie vi chiedo se tale servizio è valido per la ricostruzione di carriera. ll funzionario dell’Ufficio scolastico territoriale di Pesaro,interrogata, mi ha risposto che per la ricostruzione di carriera il servizio presso le scuole paritarie non è valido. Attendo anche il vostro parere. grazie in anticipo della risposta