Il docente che chiede passaggio di cattedra per l’a.s.2016/17 sarà presumibilmente coinvolto negli ambiti territoriali.

Giambattista – Ho letto le informazioni pubblicate riguardo la bozza di accordo tra sindacati e Miur per la mobilità. Le chiedo: il trasferimento con passaggio di cattedra provinciale (intendo il passaggio tra una classe di concorso e un’altra nella scuola secondaria di secondo grado) per assunti prima del 2014/2015, secondo Lei avverrà su ambiti o su scuola? Grazie.

Mobilità 2016/17: sarà possibile per i docenti immessi in ruolo prima della legge 107 esprimere preferenze su scuole e non su ambiti?

Cristina – Sono un’insegnante di ruolo dal 1991 sulla 051 con titolarità presso un liceo scientifico del comune X. Da settembre 2015 insegno presso un liceo scientifico di un comune Y in seguito a domanda di utilizzo dal momento che mi sono trasferita in questo comune con la famiglia da un mese. Sto seguendo la trattativa sulla mobilità 2016/17 e mi par di capire che anche gli insegnanti in ruolo da tempo rientreranno negli ambiti territoriali, è corretto? Se così fosse i miei 260 punti di “anzianità” non valgono nulla? Verrei assegnata ad un ambito territoriale in attesa di una chiamata dai dirigenti? Grazie per l’attenzione

Docente in ruolo dall’a.s.2014/15 e trasferimento interprovinciale 2016/17: certezza per la deroga al vincolo triennale, ma molti dubbi su preferenze e su posti richiedibili nell’organico dell’autonomia

Sara – Sono una docente di strumento musicale della scuola secondaria di I grado, immessa in ruolo nell’anno 2014/2015 in una Provincia che non è quella in cui risiedo. Mi sembra di aver capito che in virtù della mobilità straordinaria, verrà concesso anche a chi ha ottenuto il ruolo nel mio anno di richiedere trasferimento interprovinciale anziché assegnazione provvisoria, in deroga al vincolo triennale.

Mobilità negli ambiti territoriali e proposta di incarico triennale da parte del Dirigente scolastico: titolarità nell’ambito o nella scuola dove si ottiene l’incarico? Chiarimenti

Giuseppe – Vorrei conferma se ho interpretato bene la normativa, cioè dal prossimo anno scolastico tutti i docenti saranno titolari non in una scuola ma in un ambito territoriale e solo a seguito della scelta del Dirigente Scolastico si diventa titolari per un triennio in quella scuola.

Passaggio di ruolo da sostegno I grado a sostegno II grado: il docente che lo ottiene sarà coinvolto negli ambiti territoriali?

Simona – Sono una docente titolare su posto di sostegno scuola infanzia, vorrei chiedere il passaggio di ruolo su posto sostegno secondaria di II grado ( sempre nella provincia di titolarità). Vorrei sapere se gli ambiti territoriali sono previsti anche per chi produce domanda di mobilità professionale. Grazie mille

Mobilità 2016/17: sarà possibile inserire solo una preferenza in una specifica scuola?

Massimiliano – In ruolo dal 2005 con il prossimo anno scolastico vorrei produrre domanda di trasferimento in un’altra scuola e solo in quella, nello stesso comune dove ho la titolarità. Qualora il Preside non accettasse la mia proposta
finirei comunque negli ambiti territoriali o resterei nell’attuale scuola
di titolarità? Grazie

Domanda di trasferimento 2016/17 e disabilità personale: sarà sempre possibile indicarla come precedenza?

Filomena – Sono un docente in ruolo da 15 anni nella scuola superiore secondo
grado. La mia cattedra é in provincia di Alessandria mentre io vivo a Torino.Sono 3 anni che provo a chiedere il trasferimento senza risultato, e sono 3 anni che mi danno l’assegnazione provvisoria a Torino.Ti scrivo per chiederti cosa devo fare per inserire nella domanda di trasferimento una patologia alla colonna vertebrale attualmente molto fastidiosa. Ti chiedo questo in quanto poiché la domanda di trasferimento si fa online non riesco a capire come far presente questa problematica. Grazie per l’attenzione Cordialmente

Mobilità 2016/17: anche il docente in esubero provinciale sarà coinvolto negli ambiti territoriali?

Sandra – Sono stata immessa in ruolo nella classe A052 il 1 settembre 2011.
Superato l’anno di prova ho richiesto la sede definitiva, ma purtroppo sono andata in esubero subito e tale lo sono ancora. Essendo appunto un esubero, ma non una perdente posto o soprannumeraria (non avendo mai avuto una sede da perdere…), parteciperò alla mobilità potendo indicare delle sedi, come i neoimmessi in fase 0 ed A, oppure sono ‘destinata’ ad un ambito territoriale? Nel secondo caso, quanti saranno gli ambiti da indicare? Qualcosa come le 100 province della fase C? Grazie per la risposta

Passaggio di ruolo da Infanzia a Primaria per l’a.s. 2016/17: titolarità negli ambiti territoriali e svolgimento anno di prova e formazione

Paolo – Sono un’insegnante di Scuola dell’Infanzia di ruolo da 5 anni, vorrei fare la domanda di passaggio di ruolo alla Primaria, ma ho letto che ci sono aggiornamenti che però ho compreso poco bene. Entrerò in questi famosi ambiti territoriali? Rischierò di andare a lavorare in un’altra Provincia e/o Regione? Mi potrebbe chiarire alla base di eventuali nuove notizie al riguardo. Grazie

Trasferimento da sostegno a posto comune dopo il superamento del vincolo quinquennale: sarà su ambito territoriale e non su scuola

Cristina – Sono stata immessa in ruolo sulla classe AD02 (sostegno area umanistica) nell’a.s.2011-2012 e quest’anno ha termine il mio quinquennio obbligatorio sul posto di sostegno. Se chiedo il trasferimento sulla materia sempre nella scuola media di secondo grado, rientro necessariamente negli ambiti provinciali oppure, visto che non potevo chiedere questo passaggio di cattedra fino a quest’anno per il vincolo dei 5 anni, posso sperare nella titolarità sulla materia in una scuola? Grazie

Per docente immessa in ruolo in fase A sarà possibile chiedere mobilità interprovinciale?

Alessandra – Sono un’insegnante entrata di ruolo nella fase A e sto svolgendo
l’anno di prova al nord, vorrei sapere se posso chiedere trasferimento o
assegnazione provvisoria interprovinciale per potermi ricongiungere al
coniuge; e se ho la precedenza rispetto ad altri, visto che sono mamma di
una bambina di sette mesi. Grazie!

Mobilità e ambiti territoriali: molti dubbi e poche certezze

Michela – Sono un’ insegnante di Scuola dell’Infanzia ormai di ruolo da tempo, ma vorrei sapere,se possibile, in modo che io comprenda bene quali sono i rischi oggettivi riguardo a questi ambiti territoriali nel caso decidessi di chiedere il passaggio di ruolo alla Primaria e/o il trasferimento il prossimo anno. Grazie e distinti saluti

Mobilità 2016/17: docente con disabilità personale e precedenza articolo 21 e 33 della legge 104/92

Daniela – Sono una insegnante di matematica e scienze (cdc A059) assunta a tempo indeterminato dal 1.09.2013 dopo aver vinto il concorso del 2012. La mia sede di titolarità è sita a circa 100 Km dal mio comune di residenza. Preciso che la sede di titolarità è sita in una provincia diversa da quella di residenza. In data 9.10.2015 mi è stata riconosciuta l’invalidità con totale e permanente inabilità lavorativa: 100 % e la situazione di gravità. Posso far valere il diritto di essere trasferita alla sede di lavoro più vicina possibile al proprio domicilio, riconosciuto ai lavoratori con lo stato di handicap grave come previsto dall’art.33 comma 6 della legge 104/1992, pur essendo iniziato l’anno scolastico? Se si come devo procedere? Grazie per la disponibilità. Distinti saluti

Mobilità da sostegno a materia: è trasferimento e sarà negli ambiti territoriali

Margherita – Sono una docente di sostegno AD02 entrata in ruolo nell’ anno scolastico 2011/12. Con la prossima mobilità 2016/17 vorrei tentare il trasferimento sulla classe di concorso A037, ma ho letto che mi spetteranno gli ambiti? In verità questo anno sono in assegnazione per la prima volta nella mia città di residenza che si trova in una provincia e in una regione diversa da quella di titolarità. Ho letto della possibilità che daranno a noi Dos, ma cmq io vorrei tentare il trasferimento su classe di concorso. Mi puoi dire che cosa mi accadrà con questa scelta di mobilità professionale? ? La domanda la potrò fare solo per la provincia di titolarità oppure anche per altre province? ? Certa di una risposta lascio cordiali saluti.

Mobilità 2016/17 per docente con scuola di titolarità : sarà possibile esprimere una sola preferenza su scuola serale?

Tiziano – Vorrei gentilmente avere delucidazioni a proposito del decreto sulla mobilità e nello specifico se lo stesso terrà in considerazione chi potrebbe voler richiedere un trasferimento soltanto su una scuola serale e, nel caso rifiutata, non voler essere trasferito su altra scuola diurna del nuovo ambito territoriale, rimanendo così nella scuola di precedente titolarità. Grazie.

Il docente in ruolo con sede definitiva che non partecipa alla mobilità 2016/17, mantiene la titolarità nella scuola

Luca – Gent.mi, scrivo per un quesito che non ho trovato nel vostro spazio dedicato alle consulenze. Un docente già da tempo in ruolo, che non intenda mai inoltrare domanda di trasferimento, rimane per sempre nella sua sede di titolarità o ogni 3 anni è soggetto a far rinnovare il proprio incarico da parte del dirigente scolastico, con il rischio di finire anche lui negli ambiti territoriali semmai suddetto incarico non fosse rinnovato? Ringrazio per la cortesia e saluto calorosamente.

Mobilità 2016/17 per docente in ruolo da oltre 10 anni: sarà negli ambiti territoriali

Laura – Insegno nella scuola primaria con contatto a tempo indeterminato dal 2001. Volevo cortesemente sapere a cosa vado incontro se quest’anno dovessi chiedere un trasferimento in un’ altra scuola all’interno dello stesso comune. Rientro anche io nella nuova legge sulla mobilità considerando gli anni di servizio e il trasferimento all’interno dello stesso comune?

Docente senza sede titolare in provincia: con la mobilità 2016/17 sarà coinvolto negli ambiti territoriali

Filippo – Sono entrato in ruolo nell’anno scolastico 2014/15 ho superato l’anno di prova ho fatto domanda di mobilità per la sede definitiva ma risulto senza sede , ora sono utilizzato sempre per la mia classe di concorso A032. Mi chiedo ora che dovrò rifare la domanda di mobilità finirò in qualche ambito territoriale ? O mi daranno una sede definitiva?

Mobilità negli ambiti territoriali: sarà su organico di diritto o su organico di potenziamento?

Clementina – Sono un’insegnate neo immessa fase C da GM. Volevo chiedere come avverrà la mobilità sulle cattedre nel senso che, i posti disponibili negli ambiti territoriali saranno su due binari, uno per i posti del potenziamento e l’altro per le cattedre ordinarie? Oppure non vi sarò distinzione? Grazie per il vostro servizio super professionale

Trasferimento e passaggio di cattedra negli ambiti territoriali: i due movimenti si possono chiedere contemporaneamente

Agnese – Sono una docente in ruolo da 2007 su A061 (storia dell’arte). Quest’anno ho ottenuto, dopo anni di domande andate a vuote, il trasferimento interprovinciale nella provincia di residenza e ho ottenuto la titolarità in una scuola che però è lontana e scomoda rispetto alla città  dove abito con la famiglia. Ho chiesto quindi l’assegnazione provvisoria ma, non essendoci posti disponibili, l’ho ottenuta nella classe A018 (discipline
geometriche) classe per la quale ho i titoli.

Docente neo-immesso in fase 0: la sua mobilità sarà su scuola specifica e non su ambito territoriale

Roberta – Ho letto che un docente immesso in ruolo in fase 0 ed in possesso della legge 104/92 art.3 comma 3 per assistenza a genitore con grave disabilità può superare il vincolo triennale per il trasferimento interprovinciale. Vorrei sapere se in questo caso gli verrà assegnata una sede definitiva oppure rientrerà negli ambiti territoriali. Cordiali saluti