Supplenze ATA da graduatorie permanenti: è possibile accettare solo 6h se disponibili

 

Antonio – Buongiorno sono un cs inserito in graduatoria 1 Fascia in provincia di Verona. Hanno pubblicato il calendario per le assegnazioni TD. Io attualmente svolgo un part time dal lun al ven. Quando mi presento alle convocazioni e nell’eventualità tocca a me scegliere posso scegliere di prendere 6 ore di supplenza anche se ci sono disponibili ore maggiori. Esempio di una supplenza 36/30/18/12 ore accettare 6 ore. Grazie mille. Buon Lavoro.

Istituto Comprensivo e punteggio di continuità: lo spostamento del docente da un plesso ad un altro non interrompe la continuità nell’Istituto

Francesca -Vorrei sapere se lo spostamento da un plesso ad un altro dello stesso Istituto Comprensivo comporta la perdita del punteggio di continuità e se si può fare domanda di utilizzazione per un altro Istituto Comprensivo anche senza precedente domanda di trasferimento non giunta a buon fine, come per l’assegnazione provvisoria. Grazie

Istituto di Istruzione Superiore e assegnazione dei plessi: in che modo incide la legge 104/92?

Giuliana – Buonasera,vi sarei grata se poteste darmi alcuni chiarimenti riguardo l’applicazione della legge 104 nella particolare situazione di seguito illustrata. Ai fini dell’attribuzione delle cattedre, la scuola avente unico codice meccanografico con graduatoria interna unica risultante dall’accorpamento di due licei (classico e linguistico/scienze umane), ma con due edifici distanti 800 m l’uno dall’altro, viene considerata sede unica? La collega che ha minor punteggio di me ma usufruisce della legge 104, può essere assegnata a classi che non sono nell’edificio dove lei ha abitualmente insegnato o lo spostamento da un edificio all’altro deve essere considerato spostamento di sede e pertanto non compatibile con l’applicazione della legge 104? Grazie della vostra disponibilità e dell’aiuto prezioso che ci date

Assegnazione provvisoria: valutazione punteggio di ricongiungimento. Chiarimenti

Clara – Gentile personale O.S. seguo con interesse la vostra rubrica e volevo chiedervi un parere in merito alla  domanda di assegnazioni provvisoria interprovinciale. A parità di punteggio e nessuna precedenza ( solo 6 punti per ricongiungimento ) io precedo nella graduatoria per la stessa classe di concorso un’ altra insegnante più giovane. A chi spetterebbe  la scuola inserita da me tra le preferenze ( non tra  le prime) e da lei come scuola del comune di ricongiungimento ( prima scuola). Restando in attesa di una risposta, sentitamente ringrazio.

Utilizzazione interprovinciale: per chiedere altra classe di concorso si deve possedere specifica abilitazione

Cristina – Gentilissimi, quest’anno sono risultata soprannumeraria nella mia scuola e mi hanno assegnata ad un ambito anziché ad un’altra scuola in quanto la mia classe di concorso è in esubero sulla provincia. A questo punto ho fatto la domanda di utilizzazione provinciale e interprovinciale. Nella domanda di utilizzazione interprovinciale ho inserito anche un’altra classe di concorso per la quale non possiedo l’abilitazione (la A041). La mia domanda per tale classe di concorso, A041, non è stata considerata. All’ufficio (Provveditorato agli Studi) mi hanno dato la seguente motivazione: la domanda su classi di concorso senza abilitazione viene considerata solo nella provincia di titolarità, cioè nella domanda di utilizzazione provinciale. E’ realmente così? Grazie

Anno di prova: ancora confusione sui docenti tenuti a svolgerlo

Viviana – Gentilissimi, quest’anno ho ottenuto passaggio di cattedra, da A012 a A011. Ho letto più volte che questo non determina da parte mia l’obbligo di svolgere l’anno di prova  e formazione per la nuova classe di concorso di titolarità, ma la mia dirigente sostiene di sì, così ha nominato un tutor da affiancarmi. Mi potete dare i recenti riferimenti normativi di quanto sostenuto da me, in modo da replicare alle sue affermazioni?
Grazie

Assegnazione Provvisoria: la mancata indicazione di almeno una preferenza territoriale determina l’annullamento della domanda

Raffaella –  Vorrei chiedere chiarimenti riguardo domanda di assegnazione provvisoria provinciale. Sono una docente di scuola secondaria di secondo grado, titolare su scuola di un paese in cui non ho residenza, ho presentato domanda di assegnazione provvisoria, nella sezione F – Esigenze di famiglia ho indicato il comune di ricongiungimento al coniuge, ho inserito tutti gli allegati richiesti, ma nella sezione N – Preferenze non ho indicato alcuna preferenza perché non ero interessata ad alcuna sede viciniore (in quanto già lavoro nella sede più vicina) ma soltanto al comune di residenza.

Passaggio di cattedra nella stessa scuola di titolarità: si perde il punteggio di continuità maturato?

Paola – Sono un’insegnante di Matematica Applicata  in un Liceo Scientifico Scienze Applicate. Vorrei sapere se, facendo domanda di passaggio di cattedra (Matematica) nello stesso Istituto di titolarità perdo il punteggio di continuità nella graduatoria interna d’Istituto. Inoltre, se nella domanda di passaggio, si indica come scuola scelta il solo Istituto di titolarità, c’è la possibilità che venga assegnata anche un’altra scuola anche se non indicata? Grazie

Graduatorie III Fascia ATA: la valutazione della Laurea di 1° o 2° livello

Maria Grazia – Gentili, vorrei una info per eventuale ricorso. Riguarda graduatoria 3^ fascia personale ATA. Nella provvisoria risulta diploma di laura mentre io ho conseguito laurea magistrale VO. E’ il caso di fare un ricorso? Cordiali saluti

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Maria Grazia, in riferimento al D.M. 640/2017 le ricordo che la Laurea è valutata 2 punti (per i profili AA/AT/CO/IF), indifferentemente dal tipo di Laurea (si valutano: Lauree quadriennali, lauree di 1° livello (triennali) e 2° livello (specialistiche e magistrali); sono altresì valutabili i diplomi di 1° e 2° livello conseguiti presso i conservatori di musica e le accademie di belle arti, purché congiunti a diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado. Analogamente anche l’ISEF è valutabile come laurea di 1° livello), si valuta un SOLO titolo. Pertanto stia pure tranquilla, la dicitura diploma di Laurea è corretta.

Assegnazione provvisoria su altra classe di concorso: precedono i docenti titolari su quella classe di concorso a prescindere dal punteggio

Romeo – Siamo due docenti di ruolo con titolarità di cattedra diversa interprovinciale con medesima abilitazione ( classe di concorso A001 e A017) abbiamo fatto richiesta di assegnazione provvisoria nella stessa provincia su una specifica materia (A001) per accedere all’insegnamento. Avendo lo stesso punteggio, la normativa prevede che l’assegnazione provvisoria venga data a chi ha una anzianità anagrafica maggiore. La questione da capire è che il docente di minore età è di ruolo e titolare nella classe di concorso (A001), stessa classe di concorso dove sono spezzoni di ore che dovrebbero essere assegnati e il docente più anziano anagraficamente ha la titolare di cattedra nella classe di concorso A017 con precedente esperienza annuale all’insegnamento nella A001.

Vincolo quinquennale sul sostegno: nel computo si considera anche l’anno scolastico in corso

Chiara – Sono entrata in ruolo sul sostegno nell’anno scolastico 2014/ 15 vorrei sapere se a aprile 2019 potrò chiedere trasferimento su materia ovvero se ho terminato il vincolo quinquennale sul sostegno. Alla Cisl mi hanno detto che dovrò aspettare ancora un anno perché nelle domande di trasferimento non si calcola l’anno in  corso ma io sapevo che secondo l’art 26 comma 4 ai fini del computo  si calcola l’anno in corso. In pratica vorrei sapere se potrò chiedere trasferimento su materia a aprile 2019 0 2020. Grazie ancora

Permessi per il personale ATA. Quali novità

Scuola – buongiorno, si richiede un parere sull’argomento dei  permessi orari per legge 104  e motivi personali o familiari. Dall’art. 31 del CCNL /2018 si evince che detti permessi possono essere fruiti dal personale ATA. Per i docenti  vale lo stesso? Inoltre si chiede se per il personale ATA  è consentito oltre i 3 giorni di permesso per motivi personali /familiari fruire di altri 6 giorni da trasformare in ferie (come per i docenti). In attesa si ringrazia.

L’operazione di docenti senza titolo di sostegno è l’ultima sequenza delle assegnazioni provvisorie

Gabriella  – posto di sostegno nella scuola primaria. Osservando la graduatoria di A.P. di Infanzia ho notato di essere inserita nella graduatoria di POSSIBILE SOSTEGNO. Altresi’, di essere stata scavalcata da colleghe che hanno il titolo di sostegno su altre classi di concorso dove sono titolari e che le stesse sono state inserite   nella graduatoria di sostegno dell’infanzia e non nella graduatoria del POSSIBILE SOSTEGNO. Chiedo se sia legittimo che docenti specializzati sul sostegno per altre classi di concorso abbiano la precedenza. Ringraziando, porgo i più  Cordiali saluti.